La strada per le Olimpiadi di Rio 2016 è iniziata e la boxe italiana è tutta con Clemente Russo che non ha tradito le aspettative battendo il kazako Pinchuk per 3-0 e accede alla Finale che si terrà il 30 gennaio al PalaCatania. Il pugile casertano, oltre alla conquista del terzo evento italiano dell’AIBA Pro Boxing, si giocherà la qualificazione per Rio 2016 contro il russo Egorov.

Nella nottata di ieri il pugile azzurro ha sconfitto il suo avversario per 3-0 (58-56; 58-56; 58-56), la forza fisica e la tecnica di Clemente Russo hanno prevalso contro l’avversario kazako. Il pubblico del palazzetto ha fatto la sua parte, sostenendo l’atleta dal primo all’ultimo colpo.

La qualificazione è un traguardo a cui ogni atleta ambisce e il boxer in forza alla Polizia di Stato trova sulla sua strada il russo Egorov, che ieri sera è riuscito a sconfiggere Ahmatovic, anche lui per 3-0 (58-56; 59-55; 58-56). Tatanka, soprannome di Russo, vuole vincere per riscattare la sconfitta di fine novembre a Bergamo per centrare la qualificazione a Rio 2016.

Russo è stato già protagonista di ottimi risultati nei precedenti Giochi Olimpici, sia a Pechino nel 2008, sia nelle ultime Olimpiadi giocate a Londra. In entrambe le manifestazioni il pugile campano è riuscito a portarsi a casa una medaglia d’argento. Qualificarsi a Rio 2016 e puntare alla medaglia d’oro è l’obiettivo principale per un grande campione come Tatanka.