Massimiliano Allegri ha confermato nel corso della conferenza stampa di ieri pomeriggio ciò che era filtrato qualche ora prima. Leonardo Bonucci, pur convocato per Porto-Juventus, non parteciperà alla gara valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League e si accomoderà in tribuna.

Motivi disciplinari alla base della decisione del tecnico toscano, scelta non gradita dal calciatore. Sulla Gazzetta dello Sport dioggisono stati pubblicati alcuni retroscena di quanto accaduto sabato.

Bonucci e Allegri hannno avuto un piccolo contatto fisico, nulla di grave, ma ciò che invece è stato pesante è stato lo scambio di battute tra i due.

Allegri subito dopo lo scontro verbale ha chiesto alla società di multare il calciatore, successivamente escluso dalla gara col Porto.

Bonucci si è arrabbiato per due motivi. La scelta dell’allenatore non ha tenuto presente il difficile momento personale causato dalla malattia di suo figlio, né la rinuncia alle offerte provenienti in estate dall’Inghilterra ed il rinnovo col club bianconero.

Per questo il difensore sulle prime ha pensato anche di andare via. A mente fredda Bonucci ha calmato i bollenti spirti, ma è probabile che Chelsea e City nella prossima sessione di mercato tornino alla carica.