Joseph Blatter non farà più parte del Cio a partire dal 26 febbraio. Lo ha annunciato lo stesso padre padrone della Fifa in una lettera spedita al presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach.

“A partire dal 26 febbraio non farò più parte del mondo olimpico e non parteciperò più ai lavori della Commissione Olimpica”, ha scritto lo svizzero.

Blatter diserterà anche i lavori della 129/a Sessione del Cio, in programma il 2, 3 e 4 agosto 2016, che precederanno le prossime Olimpiadi che si svolgeranno a Rio de Janeiro. La decisione di Blatter anticipa di qualche mese la scadenza naturale del mandato, fissata il 31 dicembre 2016.

La data del 26 febbraio non è casuale. Quel giorno, infatti, si svolgeranno le elezioni da cui scaturirà il nome del nuovo presidente della Fifa ed a cui il dimissionario Sepp non si candiderà.

A partire da quel giorno, insomma, Blatter si allontanerà forse definitivamente dal mondo dello sport.

Blatter e lo Scandalo fifa
La decisione di Blatter segna un’altra tappa del cosiddetto scandalo Fifa, scoppiato all’alba del 27 maggio scorso, quando la polizia svizzera fece irruzione al Baur au Lac Hotel di Zurigo, arrestando ben sette alti funzionari del massimo organo calcistico mondiale.

Si trattò di Jeffrey Weeb, Eduardo Li, Julio Rocha, Costas Takkas, Eugenio Figueredo, Rafael Esquiviel e Josè Maria Marin. Tra l’altro due di essi, Webb e Figuereido, erano vice presidenti, la stessa carica ricoperta sino a qualche tempo prima da Jack Warner, anch’egli indagato.

L’inchiesta, partita dall’Fbi e che vede porre accuse come corruzione, frode, riciclaggio e frode telematica, vedein totale 14 persone sotto inchiesta.