La storia si compie oggi in Canada: per la prima volta, due atleti azzurri vincono uno dopo l’altro in Coppa del Mondo. Prima Dominik Windisch e poi Dorothea Wierer, entrambi nella Mass Start, cioè gara con partenza in linea (tutti gli atleti e le atlete assieme, quelli qualificati dalla sprint)! Il sei febbraio 2016 resterà nella memoria come festa nNzionale italiana del biathlon….

UOMINI

Superba, prima vittoria in carriera in una gara individuale per Dominik Windisch, 26enne alpino di Anterselva, che si impone di forza e tecnica nella mass start di Canmore, in Canada. Windisch riporta un azzurro alla vittoria in Coppa del Mondo a due anni dal trionfo di Lukas Hofer nella sprint di Anterselva del 2014, ma nella mass start, l’ultimo successo azzurro risaliva addirittura al 2000, con René Cattarinussi. Windisch diventa così il nono azzurro della storia capace di vincere una gara individuale della Coppa del Mondo di biathlon. Le vittorie totali per l’Italia maschile del biathlon diventano così 21. La condotta di gara dell’azzurro non lascia adito a dubbi. Parte con un errore al primo poligono ed è 13/o, ma ancora abbastanza vicino ai primi. Il vento, che soffia a tratti, sull’anello di Canmore, fa commettere molti errori a tutti gli atleti in gara, si tratta quindi di andare molto forte sugli sci. Il secondo poligono di Windisch è perfetto e gli permette di avvicinarsi a Simon Eder, l’unico sin lì a non aver sbagliato. Poi cambia tutto. Il terzo poligono punisce molti atleti e anche Windisch fa due errori, ma non importa: i migliori sono tutti lì vicini. Davanti c’è il francese Quentin Fillon Maillet, ma Windisch lo tiene a tiro. Ultima serie di tiri, ancora un errore e sono quattro per Windisch, ma meglio di lui fanno solo Fillon Maillet e il lettone Andrejs Rastorgujevs. È a questo punto che Windisch diventa magico: si porta sotto al lettone e lo passa, poi raggiounge il francese e passa anche lui. Da dietro risale il tedesco benedikt Doll, che si avvicina minaccioso. Ma Windisch ha gambe e testa per tenere la prima posizione fino al traguardo e chiudere braccia al cielo per questo suo primo trionfo.

DONNE

Wierer apre subito la sua gara con un errore, poi non sbaglia più nulla. La prova è avvincente perché all’ultimo poligono si presentano in tre, Soukalova, Repubblica Ceca, Wierer, Italia e Dorin, Francia, ovvero le prime tre, in quest’ordine, anche della classifica generale. E Dorothea annichilisce le quotate avversarie con una prestazione al tiro impeccabile e soprattutto con la sua consueta velocità. Zero errori in un amen e via verso la terza vittoria in carriera e in stagione, decimo podio assoluto per lei. E’ clamorosamente in lotta per la Coppa del Mondo assoluta, mai vinta da nessun atleta azzurro nella storia, nemmeno al maschile…

Ordine d’arrivo 15 km mass start CdM Canmore (Can):

1 WINDISCH Dominik ITA 1+0+2+1 4 40:37.1
2 DOLL Benedikt GER 2+1+0+1 4 40:41.2 +4.1
3 FILLON MAILLET Quentin FRA 1+0+1+1 3 40:45.7 +8.6
4 LANDERTINGER Dominik AUT 1+1+0+1 3 40:57.8 +20.7
5 RASTORGUJEVS Andrejs LAT 1+0+1+1 3 40:58.0 +20.9
6 FOURCADE Martin FRA 2+0+3+1 6 40:59.4 +22.3.