E fanno tre in tre gare. L’Italia femminile del biathlon non scende più dal podio a inizio stagione 2015-2016. Le azzurre lasciano Ostersund con una vittoria e due secondi posti, grazie a Dorothea Wierer e Federica Sanfilippo. La miglior partenza di sempre per questa squadra, mentre la sola Nathalie Santer seppe fare meglio in passato, ma da sola, con 4 podi consecutivi nel 1993.

GARA

L’individuale femminile chiude l’appuntamento con la prima tappa di Coppa del Mondo di biathlon. Dorothea Wierer parte 20esima, ma mette in scena una rimonta entusiasmante fin dall’inizio, con un solo errore al poligono (su quattro sessioni, due in piedi e due a terra) e un’ottima prova nel fondo, pur non essendo ancora al top della condizione. Trionfa in rimonta la finlandese Kaisa Makarainen, tenendo fede alle sue caratteristiche che la vedono miglior fondista del lotto. Terza Hildebrand, quarta Dorin, quinta Soukalova, sesta Preuss. Quindicesima la seconda miglior azzurra, Karin Oberhofer, s44esima Federica Sanfilippo, che partiva dal secondo posto della sprint. Tutta esperienza per lei.