Due podi in due gare con due atlete diverse. Ma non è una sorpresa. L’Italia femminile del biathlon parte anche meglio della pur ottima stagione 2014-2015 e a Ostersund, in Svezia, dopo due gare, si ritrova già con una vittoria (Dorothea Wierer nell’individuale) e un secondo posto. Il secondo posto è arrivato oggi per merito di un’altra altoatesina, questa volta della Val Ridanna, Federica Sanfilippo. Prestazione straordinaria per un’atleta classe 1990 che ha dovuto fare tante gavetta prima di guadagnarsi un posto in Coppa del Mondo e soprattutto arrivare a questi livelli.

GARA

Nella sprint di Ostersund, 7,5km con due poligoni, uno a terra e uno in piedi, l’azzurra ha centrato tutti e dieci i bersagli, ma soprattutto ha realizzato una prestazione clamorosa sugli sci stretti, all’altezza delle migliori al mondo. Alla fine per soli 15 secondi si è dovuta inchinare alla ceca Gabriela Soukalova, vincitrice, una delle principali candidate alla sfera di cristallo assoluta. Tempo di 19’46”2 per la bella Gabriela, senza errori, al traguardo. Poi Federica Sanfilippo, seconda, bravissima, quindi terza l’ucraina Olena Pidrushna, staccata di 38”4. Ottava Oberhofer, 20esima con un errore di troppo (due in totale) per Dorothea Wierer, che perde il pettorale giallo di leader della classifica generale.