Risale ormai a sei anni fa la dichiarazione del presidente Silvio Berlusconi in cui disse: “Basta vecchi. Voglio un Milan di under 23″. Da allora sono cambiate molte cose, e nessuno si sarebbe mai aspettato in casa rossonera un tale declino sia economico che di risultati. Ecco che allora tale dichiarazione torna in auge, e il patron milanista conferma la linea verde: “Il mio Milan dovrà essere composto da giocatori italiani, giovani e possibilmente azzurri e del nostro vivaio”.

Un progetto non particolarmente ambizioso, ma comunque difficilmente percorribile: attualmente l’unico giocatore che risponde ai parametri dettati da Berlusconi è De Sciglio. Tuttavia il giovane terzino quest’anno ha vissuto una delle sue peggiori stagioni, regredendo nel suo processo di crescita, soprattutto se pensato a quanto mostrato agli esordi. Non solo problemi fisici per lui, ma anche un’evidente crollo dal punto di vista mentale. Il nuovo progetto di Berlusconi non può però dimenticarsi di De Sciglio, ancora giovane e da considerarsi un vero e proprio patrimonio del movimento calcistico italiano.

Altro nome caldo è quello di El Shaarawy. Pure lui giovane anche se non proveniente dal settore giovanile del Milan. E pure lui impantanato in una profonda crisi da ormai due stagioni, tra guai fisici e fragilità mentale. Possibile però che, a differenza del collega de Sciglio, l’attaccante rossonero possa andarsene da Milanello e le voci di una possibile cessione si fanno sempre più insistenti. In questo momento il prestito potrebbe essere la soluzione migliore sia per il giocatore che per il Milan.

Altri giocatori che potrebbero rientrare nel nuovo corso tratteggiato dal Presidente, in quanto italiani e nel giro della nazionale, sono: Abate, Antonelli, Bonaventura, Cerci, Paletta e Poli. A questi si aggiunge Mattia Destro, il cui riscatto fissato a 16 milioni sembra però sempre più lontano dal concretizzarsi. Non solo i giocatori già in rosa, ma anche i futuri rossoneri dovranno ovviamente rispondere a questi parametri. Valdifiori e Baselli, giovani e italiani (Valdifiori esordirà questa sera in maglia azzurra), sono infatti i principali obiettivi di Galliani.