Silvio Berlusconi ha deciso: vende il Milan. Una decisione dettata da diversi fattori: dalla sua età, dalla gestione sempre più complessa del club, dal bisogno di liquidità. La notizia è stata rilanciata da Bloomberg, televisione e quotidiano d’informazione americano molto vicino alle questioni economiche delle aziende mondiali, il quale ha citato tre fonti anonime. Secondo Bloomberg, ci sarebbe di mezzo anche la banca Lazard nella cessione del Milan: quest’ultima avrebbe inviato materiale informativo a potenziali acquirenti del club rossonero.

Berlusconi vende il Milan: emissari ad Abu Dhabi, cercasi nuovi Thohir

Clarence Seedorf allenatore del Milan: giovedì arriva in Italia il pupillo di Berlusconi

Galliani Milan: Adriano resta, parola di Silvio Berlusconi

Un portavoce di Fininvest ha smentito la notizia; sta di fatto che il Milan, in una recente valutazione di Forbes, risulta essere un bene da 945 milioni di dollari: “Nonostante le numerose smentite tornano a circolare illazioni su una eventuale vendita del Milan. La Fininvest ribadisce ancora una volta che si tratta di ipotesi totalmente prive di fondamento”, si legge nella nota. Ma c’è un ulteriore indizio che potrebbe spingere verso la veridicità di tale notizia: la banca Lazard è la medesima che, l’anno scorso, ha rappresentato Massimo Moratti nella vendita della quota del 70% dell’Inter a Erick Thohir.