Silvo Berlusconi conferma l’intenzione di voler cedere il Milan nel corso di una intervista rilasciata all’emittente Telenord, e attacca (indirettamente) Bee Taechaubol e (direttamente) il povero Erick Thohir.

Il presidente rossonero ha dichiarato di essere a caccia di un investitore che abbia davvero a cuore le sorti del Milan e non di qualcuno che vuole trarre dall’operazione solo visibilità (e qui arriva la stilettata a Mister Bee).

“E’ vero. Sto valutando il panorama mondiale per ricercare investitori in grado di portare capitali nuovi al Milan” le parole di Silvio BerlusconiVoglio che la squadra sia ancora competitiva ai livelli in cui lo èstata sino a qualche anno fa“.

L’ex Cavaliere approfitta della domanda sulla ventilata cessione del club per sfoderare un evergreen: “Io sono il Presidente che nella storia del calcio ha vinto di più. Il Milan è la squadra più titolata al mondo. Forse sarà raggiunto dal Real Madrid se dovesse vincere quest’anno la Champions League“.

QUALCOSA E’ CAMBIATO

E qui non c’entra il film con Jack Nicholson ed Helen Hunt per la regia di James L. Brooks. Berlusconi si riferisce al mondo del calcio, che ha modificato il suo dna con l’arrivo di munifici investitori, per lo più provenienti dal medioriente.

E cita l’esempio di Nasser Al-Khelaïfi, proprietario del Paris Saint Germain. “L’arrivo di questi prìncipi arabi ha fatto impazzire le quotazioni. Basti pensare che Al-Khelaïfi spende per il Psg 250 milioni di euro l’anno. E quindi è chiaro che di questo passo è impossibile competere con chi ha la possibilità di spendere tutti questi soldi. Per questo io e la mia famiglia abbiamo deciso di fare qualcosa“. E qui arriva la stilettata a Thohir, su assist dell’intervistatore. (“Anche l’Inter ha cambiato proprietà“).

Moratti ha ceduto a Thohir, che peraltro non sembra avere le capacità e l’intenzione di investire quei capitali che farebbero dell’Inter una protagonista“, il commento di Berlusconi.

Io invece cerco altro, per questo sono così prudente“, spiega il numero uno rossonero. E qui il dardo verso BeeNon voglio qualcuno che cerchi nel Milan un mezzo per acquisire popolarità immediata“.

“VOGLIO GUARDIOLA”

Poche ore dopo l’intervista, il signor Taechaubol ha quasiconfermato i dubbi di berlusconi. “Tutto si chiuderà entro 3-4 settimane. ENtrerò nel Milan“, ha dichiarato con sin troppo ottimismo al quotidiano Thai Rhat.

Ha del fantacalcio, inoltre, l’indiscrezione riportata dal Sunday Times, secondocui Mister bee stare già pensando ad un grande Milan, tanto da aver chiamato per la panchina, niente poco di meno che, Pep Guardiola.