Sembrava tutto chiarito e che negli ultimi mesi fosse calato il disgelo tra Silvio Berlusconi e Massimiliano Allegri. Sembrava perchè quando si parla del Cav dare qualcosa per scontato è pura follia. Ne sa qualcosa l’allenatore del Milan che ha subito l’ennesimo attacco verbale da parte del presidente rossonero (foto by InfoPhoto). Il leader del PDL si trova in piena campagna elettorale e durante la sua visita alla fabbrica padovana Maschio Gaspardo è stato interpellato dai cronisti anche sul tema calcio.

Oggi il Milan è di scena sul campo del Cagliari, ma l’argomento clou è la Champions League e la sfida tra 10 giorni con il Barcellona. Stando a quanto riporta Repubblica l’ex premier ha dato la sua ricetta vincente: “C’è una sola maniera per farcela: dobbiamo aggredirli fin da subito, dall’inizio. Dobbiamo avere un tridente in avanti e non farli giocare. Non c’è altra via. Altrimenti non ce n’è per nessuno” (chissà cosa ne pensa Mourinho).

Inevitabile poi la domanda successiva se tutto questo fosse stato detto anche ad Allegri. La risposta di Berlusconi in dialetto veneto non ha bisogno di traduzioni: “No el capisse un casso”. Eloquenti le braccia larghe del Cav mentre pronuncia la frase. Il futuro di Allegri pare segnato nonostante il contratto fino al 2014.