«Sabatini mi ha venduto solo per fare cassa». E’ un Benatia al veleno quello che rilascia dichiarazioni sulla sua ex squadra.

Il difensore, ormai al Bayern Monaco, ne ha per tutti e infiamma i media. L’estate è stata davvero bruciante a causa di colpi di scena, sorprese, fasce di capitano promesse, oscure trame tra dirigenti e procuratori, accordi sulla parola e richieste economiche eccessive. Tanta davvero la carne sul fuoco messa a cuocere dal rapporto tra Mehdi Benatia e la As Roma.

Il giocatore ha rotto completamente con l’ambiente giallorosso e non si sono sprecati i botta e risposta, ultimo dei quali quello con il presidente James Pallotta a mettere ulteriori litri di benzina.

Il patron del club ha dichiarato che «Benatia è un avvelenatore di spogliatoi». Affermazione che ha acceso maggiormente l’animo impetuoso dell’ex calciatore giallorosso.

L’ultima parola però è stata di quest’ultimo. La Gazzetta dello Sport ha infatti riportato lo stralcio di una intervista che sa di avvertimento all’indirizzo di Francesco Totti, capitano della Roma.

«In Champions non sarà come in allenamento, quando non potevo essere troppo aggressivo nei confronti di Totti. Quando gioco non guardo in faccia a nessuno: non ho amici». In pratica, un monito a far capire che non ci saranno “gentilezze” sul campo.

Benatia si riferisce al match di Champions League che i capitolini giocheranno in casa contro il Bayern Monaco il prossimo 21 ottobre. Si salvi chi può.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)