Ci sono tre coincidenze storiche importanti e – per la Juventus – di buon auspicio nella rete-lampo segnata da David Alaba (foto by infophoto) nella partita vinta dal Bayern per 2-0.

Il gol del laterale di nazionalità austriaca, segnato dopo appena 25 secondi, è il più rapido mai subito dalla Juventus nelle coppe europee e anche uno – non esistono statistiche complete riguardo ai primi anni – dei più precoci in assoluto.

In passato si ricordavano la rete di Beppe Bergomi in un Inter-Juventus 2-1 del 24 novembre 1985 e, a livello europeo, un acuto da ex di Andreas Moeller in Borussia Dortmund-Juventus 1-3 del 13 settembre 1995.

Bergomi battè Tacconi dopo 54 secondi, mentre Moeller segnò dopo appena 36 secondi al malcapitato Peruzzi.

Per trovare una rete subita da Gianluigi Buffon sotto al minuto dobbiamo andare al 4 settembre 2004, ma in Nazionale. John Carew segnò infatti al nostro portierone dopo appena 41 secondi. Si giocava a Palermo e gli azzurri vinsero poi 2-1.

Le coincidenze riguardano tutte la ormai ex rete da record di Moeller: la prima è che anche in quel caso ci fu una leggera deviazione che ingannò il portiere, allora di Porrini, stavolta di Vidal. La seconda è che si trattava di una squadra tedesca e che poi la Juventus rimontò, vincendo 3-1.

La terza e bene augurante fu quella che i bianconeri alla fine di quell’edizione di Champions League (1995-96) alzarono al cielo la coppa dalle grandi orecchie.