Il Bayern esagera: in vista del match di Champions League contro la Juventus, in programma martedì sera all’Olympiastadion di Monaco di Baviera, la squadra di Jupp Heynckes dilaga in campionato demolendo sul 9-2 l’Amburgo (5-0 all’intervallo) con quaterna di Pizarro, doppietta di Robben e reti Ribery, Schweinsteiger e Shaqiri.

L’eclatante successo in una gara che negli anni 80 valeva il titolo non è però il più largo di sempre nella storia dei bavaresi da quando esiste la Bundesliga (1963-64), ma soltanto il quarto.

Il libro dei record riporta infatti un 11-1 al Borussia Dortmund (27 novembre 1971) e due 9-0, il primo datato 13 marzo 1984 (con il Kickers Offenbach) e il secondo del 10 settembre 1976, sul Tennis Borussia Berlino.

Al contrario, la disfatta dei “galletti” di Fink eguaglia il primato di peggior sconfitta degli ultimi 50 anni. Anche in quel caso (7 marzo 1964) fu un 2-9 e anche in quel caso fu a Monaco, ma in casa del Muenchen 1860, la seconda squadra della città bavarese.

Ai portuali, in quell’occasione, non bastò la presenza in campo di un asso come Uwe Seeler, autore di una delle due reti della bandiera.

Foto: Infophoto.