Al via il terzo turno della fase a gironi di Champions League con la Roma, al momento fanalino di coda del Gruppo E, ferma a 1 punto dopo il pareggio casalingo col Barcellona e la sconfitta esterna col Borisov, costretta a recuperare terreno. L’occasione potrebbe essere propizia a Leverkusen, contro un Bayer non brillantissimo in campionato, fermato sullo 0-0 ad Amburgo nell’ultima giornata di Bundesliga e altalenante in Champions (una vittoria e una sconfitta), ma la BayArena nasconde più di un’insidia poiché le Aspirine hanno un ottimo rendimento tra le mura amiche (una sola sconfitta per ora in stagione contro il Darmstadt).

Con due pedine fondamentali in dubbio come Bender e Kiessling, molto probabile un cambiamento di modulo da parte di Schmidt rispetto al consueto 4-4-2. Sfruttando l’attitudine al gioco sulle fasce di Mehmedi e Bellarabi, l’allenatore tedesco potrebbe optare per un 4-2-3-1 offensivo. In difesa ci saranno Tah e Papadopoulos centrali affiancati da Donati e Wendell sull’esterno. I due mediani a centrocampo potrebbero essere Toprak e Kramer. Çalhanoglu sulla trequarti e il Chicharito Hernandez come unica punta.

Per quanto riguarda la Roma invece il dubbio da sciogliere per Garcia rimane Edin Dzeko, convocato contro l’Empoli ma poi rimasto in panchina. Questa sera potrebbe farcela dal primo minuto nel consueto ruolo di punta centrale del tridente insieme a Gervinho e Salah. Se il bosniaco non dovesse farcela, è pronto Gervinho con Florenzi che si aggiungerebbe al trio d’attacco. In difesa la coppia centrale sarà nuovamente Manolas-Castan con Florenzi e Digne ai lati mentre il trio di centrocampo sarà costituito da De Rossi, Pjanic e Nainggolan.

Bayer Leverkusen (4-2-3-1): Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Kramer, Toprak; Bellarabi, Çalhanoglu, Mehmedi; Hernandez. All. Schmidt.

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Castan, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho. All. Garcia.