Simone Pianigiani (foto by InfoPhoto) non è più l’allenatore del Fenerbahce. Il commissario tecnico della nazionale italiana, nonché principale protagonista dell’epopea del Montepaschi Siena, ha lasciato il club turco per motivi personali. Lo si apprende da una nota congiunta emessa dal coach senese e dalla sua vecchia società:

“Simone Pianigiani intende ringraziare il Fenerbahce per l’esperienza trascorsa in questi mesi, in uno dei club più importanti d’Europa, e per l’apprezzamento da parte del club quotidianamente manifestato in relazione al suo operato. Simone Pianigiani è orgoglioso di aver fatto parte della grande famiglia del Fenerbahce, anche per gli ottimi rapporti personali intrattenuti ed è per questo motivo che rimarrà sempre un tifoso del club. Il Fenerbache, preso atto della decisione irrevocabile del coach, lo ringrazia per la sua grande professionalità e carica umana, dichiarandosi orgoglioso di aver lavorato con uno dei più grandi allenatori d’Europa, avendo il coach contribuito alla vittoria della Coppa di Turchia e adaver condotto sin qui il club al primo posto in classifica in campionato”.

L’addio di Simone Pianigiani arriva a pochi giorni dal suo primo ritorno a Siena da avversario: giovedì, infatti, il Montepaschi sfiderà proprio il Fenerbahce in Eurolega. Al suo posto ci sarà il suo assistente Ertugrul Erogan. Nonostante le belle parole, comunque, alla base della decisione del tecnico azzurro ci sono frizioni con la proprietà turca, non soddisfatta per l’andamento della squadra (tra le più costose in Europa) in Eurolega, con la recente umiliazione incassata alla Ulker Arena per mano del Barcellona.