Davanti agli oltre 4.500 spettatori che hanno affollato le tribune del Biella Forum, l’Italbasket di Ettore Messina ha chiuso nel migliore dei modi il ciclo di amichevoli prima del torneo preolimpico per Rio 2016, superando Portorico per 83-70, pur dovendo fare a meno di uno come Marco Belinelli. Miglior marcatore per gli azzurri il solito Danilo Gallinari, autore di 18 punti, ma buone le prove anche di capitan Datome (11 punti con 4/6 dal campo) e Daniel Hackett, che ai 10 punti ha aggiunto 7 assist.

Contro Portorico, che sarà impegnata nel preolimpico di Belgrado, si sono tuttavia palesate le difficoltà già viste nel corso del test contro il Canada, sia nelle percentuali da tre punti (7/19, contro i canadesi era stato un tragico 4/26) e soprattutto a rimbalzo, nonostante il rientro di Andrea Bargnani. “Purtroppo fatichiamo a rimbalzo“, riconosce coach Messina, “non possiamo trascurare questo dato, serve che tutti diano una mano. Serve tenere di più l’uno contro uno, perché poi quando rischiamo le rotazioni, diventa più difficile catturare i rimbalzi, ma oggi ho comunque avuto una sensazione di concretezza e solidità“.

Oggi il commissario tecnico diramerà la lista definitiva dei 12 giocatori che da lunedì prossimo si giocheranno a Torino l’accesso alle Olimpiadi di Rio. Tra questi ci sarà sicuramente Marco Belinelli, nonostante la frattura alla mascella rimediata contro il Canada lo costringa a indossare una maschera protettiva: “Sapevo che sarebbe stato difficile respirare, me la tocco sempre, ma cercherò di esserci il prima possibile. E’ un problema abbastanza grave, lavoriamo con lo staff medico, voglio esserci al 100%“.

Non è semplice fare previsioni su chi saranno gli esclusi di Messina. Ci saranno sicuramente Hackett, Gentile, Datome, Gallinari, Belinelli, Bargnani, Melli, Cusin e Cervi. Per gli altri tre posti è bagarre: probabile il neomilanese Abass, probabile l’esperto Aradori, l’ultimo spot se lo giocano Cinciarini, Poeta e Della Valle, con il primo favorito.