Ora l’Olimpia è con le spalle al muro. La terza sconfitta consecutiva contro Siena, in casa, la obbliga mercoledì a un’impresa esterna per tornare al Mediolanum Forum in gara 7, altrimenti la stagione si chiuderà in Toscana con l’ennesimo Scudetto targato Montepaschi. Una serata durissima, quella di gara 5, perché Siena ha preso subito in mano la partita e ha conservato l’inerzia per tutto il suo svolgimento. I momenti favorevoli non hanno avuto continuità, prima soprattutto in attacco poi nel quarto periodo in difesa anche con i quintetti piccoli per provare ad alzare il ritmo e l’aggressività. Othello Hunter è stato una lama nel fianco della difesa. Il finale è 72-68 Siena e la serie è 3-2 sempre per Siena.

TUTTI I RISULTATI

PRIMO TURNO PLAYOFF 2014

L’Olimpia gioca con il carico della pressione sulle spalle. Siena, leggera, segna due volte da tre con Ress e Carter, riesce ad eseguire bene i giochi e va avanti subito 12-3 forzando il primo time-out di Coach Luca Banchi. L’Olimpia risponde, attacca il canestro, pur non assistita dalle percentuali (29% nel primo dal campo) ma guadagna tiri liberi, si riavvicina a meno due sull’11-13 e sarebbe ancora a meno due allo scadere se Moss dall’angolo trovasse la tripla (correzione di Lawal a tempo scaduto). 20-15 Siena alla fine del primo. Bruno Cerella dà una scarica di energia all’Olimpia nel secondo periodo, a quota 20 è lui a firmare il pareggio, ma Siena ritorna avanti anche di cinque sul 32-27. L’Olimpia si riavvicina con Jerrells, che trova anche il modo di battere la sirena rubando palla sull’ultimo possesso per il 34-33 Siena dell’intervallo.

ALBO D’ORO

Daniel Hackett sorpassa sul 37-36, ma Siena risponde con un 5-0, schizza di nuovo avanti di quattro. Poi ancora Hackett segna dall’angolo sinistro la prima tripla della partita dell’EA7 e ricuce a meno uno, come fa poco Langford con una penetrazione di pura voglia. Una combinazione Cerella-Langford genera il vantaggio di quattro punti dell’Olimpia sul 47-43, ma Siena risponde con un 7-0. Langford ci mette l’anima, strappa un rimbalzo d’attacco e segna ancora ma Hunter segna su passaggio alley-oop e alla fine del terzo, è ancora 52-49 Siena. L’inizio del quarto periodo è 5-0 Siena con tripla di Carter e canestro di Haynes. Sul più otto Siena, Coach Banchi chiama time-out. Siena va avanti 59-49. Gentile con un gioco da tre punti e Lawal chiudendo un contropiede riportano l’Olimpia a meno cinque, con 4’38″ da giocare. Il vantaggio di Siena però rimane lì, Langford accorcia a meno quattro ma mancano solo 26 secondi alla fine. Vince Siena, con pieno merito. Ed è a un passo dallo Scudetto.

CLASSIFICA REGULAR SEASON