Due partite a Milano, due vittorie per l’EA7 sul parquest amico nella serie di Finale Scudetto con Siena, al meglio delle 7 gare. Ma è tutt’altro che finita. E ora si va in Toscana…

TUTTI I RISULTATI

PRIMO TURNO PLAYOFF 2014

L’Olimpia impiega sei minuti per sbloccarsi, poi cavalca un protagonista diverso, Samardo Samuels che va in doppia doppia, schiaccia e domina l’area. Gentile lo supporta, Hackett gioca di energia e Langford dopo un primo tempo ingabbiato fa diventare vulnerabile la difesa di Siena quando la taglia a fette. La difesa tiene ancora. Siena fa un po’ meglio al tiro, ma non molto, e alla fine la vittoria è netta. 79-65. La serie finale è sul 2-0, ma ora si trasferisce a Siena per gara 3 e 4.

IL PRIMO TEMPOTomas Ress mette due triple veloci e Siena scappa via due volte con sei punti di vantaggio, l’ultima sul 12-6. L’Olimpia agisce per linee esterne e trovare il modo di servire la palla dentro a Samuels. Il centro si procura tiri liberi e punti (7 nel primo quarto, 10 all’intervallo). Il parziale è di 8-0 e l’EA7 mette la testa avanti sul 14-12 e poi di nuovo sul 19-16 con la tripla dall’angolo sinistro di Kangur. Il secondo gioco da tre punti di Samuels nel secondo quarto produce dei punti di vantaggio Olimpia sul 24-18, ma i rimbalzi offensivi di Siena continuano ad essere un problema (sei nel solo primo quarto). Gani Lawal risponde con la stessa moneta, ne cattura tre e riporta l’Olimpia avanti 29-23. Due occasioni per la fuga svaniscono, Haynes e Ress schiacciano e a 4’26″ dalla fine del secondo Siena ritorna a meno due. C’è un passaggio spigoloso quando a Samuels viene sanzionato un antisportivo a rimbalzo su Viggiano e poco dopo è Viggiano a prendersi un tecnico sempre per un diverbio con Sam. David Moss segna cinque punti consecutivi, scava il 42-34, massimo vantaggio del primo tempo (finisce 42-35).

ALBO D’ORO

IL SECONDO TEMPO – L’EA7 ripristina otto punti di vantaggio all’inizio del terzo, prima con un tiro libero di Langford, poi con una schiacciata rovesciata di Samuels. Siena ritorna a meno 4, ma arrivano un jump dall’angolo di Gentile e una tripla frontale di Melli ad aprire 11 punti, sul 52-41 forzando coach Crespi al time-out. Il terzo “canestro e fallo” di Samuels produce 13 punti di vantaggio che poi Langford, una lama nel terzo quarto, ripristina a fine del terzo periodo sul 63-50. Nel quarto periodo la partita si ferma, nessuno segna per due minuti e mezzo. Haynes rompe il ghiaccio con due tiri liberi. Josh Carter segna da tre, il 5-0 riporta Siena a meno otto. Qui segna Langford in acrobazia. Subito dopo Gentile mette la tripla frontale del nuovo più 13. Samuels dà spettacolo dentro l’area, Hackett mette la tripla del +18 con tre minuti da giocare, sulla quale mette il punto esclamativo Samuels con la schiacciata del ventesimo punto.

CLASSIFICA REGULAR SEASON