Milano più profonda, Siena più squadra. Milano con (forse) più talento, Siena in campo per l’ultima volta prima del fallimento, e quindi con grande fame. Milano spreca vantaggi anche enormi, Siena mai. Insomma, chi vince?

TUTTI I RISULTATI

PRIMO TURNO PLAYOFF 2014

EA7 Milano-MontePaschi Siena è la finalissima annunciata, al meglio delle sette partite, del campionato italiano di basket 2013-2014, ma arrivare fino all’atto conclusivo è stato difficile, difficilissimo per entrambe le contendenti, ben più dell’immaginabile. L’EA7 “deve” vincere per mille motivi, ma il Montepaschi ha raggiunto la sua 8a Finale Scudetto consecutiva e le precedenti sette le ha conquistate tutte, perdendo al massimo una partita. In stagione regolare, 2-0 per Milano, come un anno fa, quando però poi la società di Giorgio Armani uscì al primo turno playoff, proprio contro i toscani… Stavolta ci sono gli ex a far pendere la bilancia a favore dell’Olimpia, Moss, Hackett, Kangur, oltre la vantaggio del fattore campo.

CLASSIFICA REGULAR SEASON

LUCA BANCHI (allenatore Milano): “Siamo all’ultimo atto di una stagione molto impegnativa e di un’edizione dei playoff estremamente equilibrata. Affrontare Siena in finale significa fronteggiare la squadra che più di ogni altra ha dimostrato una spiccata identità e continuità di rendimento conquistando la Supercoppa e raggiungendo la finale di Coppa Italia oltre al secondo posto in stagione regolare. Attacco equilibrato, alte percentuali realizzative, efficienza difensiva e versatilità sono alcune delle caratteristiche di Siena che ci obbligheranno a produrre il massimo sforzo per dar vita ad una serie finale di alto profilo”.

MARCO CRESPI (allenatore Siena): “Una settimana intera per avvicinarsi alla Finale. Una settimana dove il mio compito è stato quello di guidare il piacere-desiderio di questo gruppo in punta di piedi senza disturbare. Milano è oggettivamente la grande favorita, noi siamo i vincitori del campionato degli sfidanti. Il nostro primo obiettivo è di migliorarci ancora possesso dopo possesso con dentro la gioia orgogliosa di giocare questa Finale”.

ALBO D’ORO