Un tragico incidente in barca è costato la vita al 24enne Josè Fernandez, una delle stelle della Major League Baseball. Il cubano, lanciatore dei Miami Marlins, era uno dei giovani più apprezzati del campionato.

Fernandez si trovava a largo di Miami, quando, per cause ancora da accertare, la sua imbarcazione lunga 32 piedi, è andata a schiantarsi contro degli scogli, capovolgendosi.

All’arrivo della motovedetta della guardia costiera, c’era già nulla da fare. Gli agenti hanno ritrovato, a fatica, i corpi di Fernandez e di altri due amici che si trovavano sulla barca con lui. La gara in programma oggi tra Merlins e Atlanta è stata cancellata dal palinsesto.

Fernandez, dopo svariati tentativi, era riuscito a scappare da Cuba all’età di 14 anni. Quando aveva 19 anni era stato selezionato dai Merlins, diventando uno degli idoli dei cubani insediatisi in Florida.

Quest’anno aveva uno score di 16 vittorie e 8 sconfitte, con una media pgl di 2.86, e 253 strikeout.

La sua morte ha commosso anche per la foto che aveva postato su Instagram solo cinque giorni fa. Lo scatto ritraeva la sua compagna in dolce attesa. “Sono felice che tu sia arrivata nela mia vita”, recitava la didascalia “pronto per raggiungere qualsiasi meta che questo viaggio insieme ci darà”.