Il Barcellona non potrà fare mercato per almeno un anno, fino a gennaio 2016. La doccia fredda per la società spagnola arriva tramite comunicato ufficiale dal TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport), in risposta al ricorso effettuato ad agosto in seguito alla sanzione comminata dalla Fifa.

Il 19 agosto, il Barça ha ricevuto una sanzione dalla Fifa pari a 370 mila euro più il blocco di due sessioni di mercato per aver tesserato giovani calciatori extracomunitari di minore età. Barcellona e Federcalcio spagnola hanno allora fatto ricorso, prontamente respinto dalla Commissione d’Appello della Fifa. In ultima battuta la società catalana si è rivolta al TAS. Il risultato però non è cambiato: il Barcellona non potrà comprare e vendere giocatori per le prossime due sessioni di mercato, a partire dalla prossima finestra di mercato (gennaio 2015).

Grazie ad una sospensione cautelare da parte della Fifa, il Barça è riuscito in estate a rinforzarsi, comprando giocatori di caratura mondiale come l’attaccante uruguaiano Luis Suarez. Ora però per il club catalano la situazione non è più recuperabile, e quindi il calciomercato dei Blaugrana subirà  inevitabilmente un blocco per le prossime due sessioni, quindi l’imminente finestra di gennaio e quella più importante, in estate.