Match in qualche modo già decisivo quello in serata al Camp Nou contro il Barcellona per il cammino della Roma in Champions League. Il Barça ha già praticamente un piede nella fase successiva a eliminazione del torneo, forte dei suoi 10 punti in classifica nel Gruppo E. I giallorossi invece sono fermi a 5 e devono tenere alla larga le dirette rivali Bayer Leverkusen e Bate Borisov. Sarà ovviamente una partita complicatissima per la Roma, che viene da un pareggio esterno col Bologna in campionato, che deve affrontare un’autentica corazzata col morale alle stelle per aver annichilito il Real Madrid nel Clasico.

Luis Enrique, ex di turno, non ha mai dato eccessiva importanza al turn-over, cosa che lo porterà a utilizzare in Champions più o meno lo stesso undici titolare che ha travolto il Real con il cambio tra i pali tra Bravo e Ter Stegen, una difesa a quattro composta da Piqué e Vermaelen centrali (visto l’infortunio di Mascherano) e Dani Alves e Alba sull’esterno. Centrocampo occupato invece da Busquets, Sergi Roberto e Iniesta mentre nel tridente offensivo torna Messi in pianta stabile con Suarez e Neymar.

Garcia deve fare a meno di Gervinho e Salah, ancora in infermeria insieme a Totti non ancora al meglio dopo l’infortunio. Probabile invece il recupero a pieno titolo di De Rossi, impiegato come fulcro di centrocampo davanti alla difesa costituita da Manolas e Rüdiger al centro con Maicon e Digne sull’esterno. Nainggolan e Pjanic agiranno da mezzala coadiuvando De Rossi in fase di non possesso mentre la triade d’attacco sarà formata da Florenzi e Iago Falque in posizione più decentrata rispetto a Dzeko, punta di riferimento centrale.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Alves, Piqué, Vermaelen, Alba; Sergi Roberto, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. All. Luis Enrique.

Roma (4-3-3): Szczesny; Maicon, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Iago Falque. All. Garcia.