Ciao Zlatan Ibrahimovic, riprovaci ancora. L’eliminazione del Paris Saint Germain dalla Champions League punta l’indice sulla clamorosa statistica dello svedese, che non solo non è mai arrivato fino in fondo (una sola volta in Semifinale), ma appena, nel massimo torneo continentale, il gioco si fa duro, scompare dai radar.

Appena 34 reti in 102 eurogare, poco per un attaccante. Statistica che si inasprisce se si pensa che ne ha segnate solo 4 dagli Ottavi in poi.

Tante attenuanti: con l’Ajax era giovane, ha fatto molti assist, ha comunque segnato con 6 squade diverse nella fase a gironi, ma un comune denominatore: se vuoi vincere la coppa dalle grandi orecchie non puoi fidarti di lui.

Patisce tanto le squadre inglesi (5 volte su 12 lo hanno buttato fuori i sudditi di Sua Maestà), magari è solo sfortunato e sceglie il cavallo sbagliato, ma è un dato di fatto che se da una parte è spesso decisivo e proromente in campionato (7 titoli nazionali al suo attivo, 2 con l’Ajax, 3 con l’Inter, 1 con Milan e Barcellona, più uno revocato alla Juventus e uno col Psg in arrivo), ma mai in Europa, dove ha vinto solo una Supercoppa europea e un mondiale club in maglia blaugrana.

(foto: Infophoto).

I FALLIMENTI DI IBRAHIMOVIC IN EUROPA

2001-02 Ajax (eliminato dal Celtic nel terzo preliminare, entrambe le gare entrando dalla panchina)

2002-03 Ajax (eliminato dal Milan nei Quarti, sostituito all’andata)

2003-04 Ajax (eliminato nella fase a gironi)

2004-05 Juventus (eliminato dal Liverpool nei Quarti)

2005-06 Juventus (eliminato dall’Arsenal nei Quarti)

2006-07 Inter (eliminato dal Valencia agli Ottavi)

2007-08 Inter (eliminato dal Liverpool agli Ottavi)

2008-09 Inter (eliminato dal Manchester United agli Ottavi, sostituito all’andata)

2009-10 Barcellona (eliminato dall’Inter in Semifinale, due volte sostituito)

2010-11 Milan (eliminato dal Tottenham agli Ottavi)

2011-12 Milan (eliminato dal Barcellona nei Quarti)

2012-13 Paris SG (eliminato dal Barcellona nei Quarti)