Dopo la vittoria in amichevole con il Barcellona a Ginevra, i partenopei sono carichi, pronti, e puntano alla partita che li vedrà protagonisti al San Paolo lunedì prossimo contro gli ex Lavezzi e Cavani, attualmente giocatori del Paris Saint Germain.

Il più soddisfatto non può non essere Rafa Benitez, il quale al termine del match ha dichiarato: «Tutti i ragazzi meritano i complimenti. I singoli hanno fatto bene ma a me è piaciuta la squadra. Abbiamo avuto una buona risposta dalla prima fase di lavoro, abbiamo fatto bene sia in fase offensiva che difensiva. Dobbiamo proseguire in questa direzione, perché vuol dire che stiamo lavorando bene. Bisogna gestire il gruppo ed eventualmente migliorarlo.

Il Barcellona gioca un calcio collaudato da una decina di anni, la nostra squadra gli ha saputo tenere testa. Vuol dire che abbiamo avuto un rendimento di alto livello. Mi è piaciuto molto Rafael. Sta bene e ha la nostra fiducia. Da parte di chi è andato in campo ho visto una prova di maturità . Mancavano giocatori che sono rientrati da poco. Noi dobbiamo continuare su questa strada per cercare di colmare il distacco che lo scorso anno avevamo con Juve e Roma. Anche Dzemaili ha fatto il suo».

E proprio Blerim Dzemaili ha voluto accodarsi alle parole del suo mister.

Contento come non mai, dopo il gol ai catalani, il centrocampista svizzero ha dichiarato: «So che il tiro è nelle mie potenzialità, ho colpito bene e la palla è entrata. Sono contento. Ogni qualvolta l’allenatore mi fa entrare io mi faccio trovare pronto. Do il massimo in campo per trovare uno spazio. Siamo un grande gruppo, dobbiamo sempre farci trovare pronti agli ordini del mister. Rispetto alla sconfitta con il Barcellona di tre anni fa siamo maturati, sono arrivati grandi giocatori e abbiamo acquisito maggiore esperienza. Dobbiamo continuare così».

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)