Il secondo miracolo della Champions League 2016/2017. E’ quello che i tifosi blaugrana sognano per il ritorno di Barcellona-Juventus. Un gol da recuperare in meno rispetto alla gara col Paris Saiont Germain, ma impresa, paradossalmente, più difficile. A spiegare il perché è Andres Iniesta, l’uomo chiamato a parare in conferenza stampa alla vigilia del match del Camp Nou.

“Possiamo farcela, ma servirà la gara perfetta. Non sarà facile perché la Juventus prende pochissimi gol, è molto forte in difesa. Per questo motivo dovremo avere tanta pazienza ed aspettare le occasioni giuste per colpire, convertendo in rete le azioni che riusciremo a proporre”.

“Certo ci arà tanto da lavorare” spiega il centrocampista “ma a questo punto non abbiamo nulla da perdere. All’andata non abbiamo giocato bene e non ci è bastato fare un secondo tempo migliore del primo”.

“Dovremo iniziare alla grande perché servira scalfire le certezze della Juventus“, prosegue Iniesta “non ho idea di che partita faranno. potranno difendere il risultato o giocare come se a Torino non fosse accaduto nulla. Non lo so. Quando parti da un risultato così importante in casa le opzioni sono tante. Quest’anno ci è mancata la regolarità, non siamo riusciti ad essere costanti, anche nella stessa partita. Però questa imprevedibilità domani potrà esserci d’aiuto, insieme ai nostri tifosi, che però vanno trascinati con una bella prestazione”.