Buone notizie per il Barcellona, almeno sul fronte politico e strategico. La FIFA ha infatti annunciato di aver accolto il ricorso del club blaugrana in merito alla stangata rifilatagli lo scorso 2 aprile, che avrebbe avuto la conseguenza di chiudere il mercato in entrata e in uscita per le prossime due sessioni di mercato. Oggi, invece, è arrivato il dietrofront.

Attenzione, si tratta di una semplice sospensione del provvedimento, in modo da consentire a tutte le parti di analizzare al meglio la situazione, senza la mannaia temporale rappresentata da una sessione di mercato che inizierà formalmente il prossimo primo luglio, ma che naturalmente muove i primi passi ben prima. La compravendita di baby fenomeni resta sempre nel mirino della FIFA, ma il calciomercato 2014, quello della prevedibile ricostruzione, è salvo.