Ever Banega, centrocampista in forza al Siviglia fino a poche settimane fa,  non si nasconde dietro un dito e ammette candidamente: «Lasciare il Siviglia non è stato facile, ma le occasioni bisogna prenderle al volo». Evidentemente ansioso di cominciare una nuova avventura in nerazzurro, Banega parla già come giocatore dell’Inter, nonostante manchi ancora il comunicato ufficiale che sancisca il suo approdo a Milano: «Il mio arrivo in nerazzurro è stato già concordato verbalmente, in società lo hanno già ufficializzato e ora bisogna aspettare, per il momento resto concentrato sulla nazionale – aggiunge Banega, attualmente in ritiro con la sua Argentina in vista della Coppa America -. Con Zanetti ci siamo mandati dei messaggi e si è congratulato con me per aver scelto l’Inter. Ma non abbiamo ancora parlato di ciò che la squadra ha bisogno da parte mia, sicuramente lo faremo dopo la Coppa America». A quanto pare un ruolo decisivo in questa trattativa l’ha svolto proprio l’ex capitano nerazzurro Javier Zanetti: «Ci siamo sentiti per sms, mi ha fatto i complimenti».

Il centrocampista argentino ha rilasciato oggi alcune dichiarazioni al quotidiano spagnolo As, in cui spiega che non è stato affatto facile lasciare il club in cui ha militato nelle ultime due stagioni: «Sono stato benissimo in Spagna, sono stati due anni bellissimi nei quali abbiamo vinto due Europa League. Emery ha tirato fuori il meglio di me». Banega ora è impegnato negli Stati Uniti con la sua Seleccion, la Coppa America è un obiettivo concreto per quest’Argentina che non vince da troppo tempo, nonostante possa schierare dei veri e propri fuoriclasse in campo. Anche lui ha intenzione di ritagliarsi il suo spazio: «Siamo in tanti, è una bella opportunità. Lavoro per giocare titolare, ovvio». Per il commissario tecnico dell’Argentina, il “Tata” Martino, Banega sarà il metronomo del centrocampo, colui che dovrà dettare i ritmi di gioco alla squadra: un ruolo piuttosto diverso da quello svolto finora nel Siviglia, ma che non spaventa affatto il ragazzo, che è sempre più determinato: «Uno vuol fare sempre il meglio, non mi pesa la responsabilità. Ci sono giocatori di grande qualità, ma se devo farlo io, sono felice».

Ever Banega, classe 1988, è un centrocampista dalla spiccata personalità e dalla grande visione di gioco: le sue verticalizzazioni sono sempre molto efficaci e il baricentro basso gli consente una grande rapidità negli spostamenti. Negli ultimi anni ha giocato nella Liga spagnola, togliendosi parecchie soddisfazioni sia con la maglia del Valencia (con cui ha giocato per 5 stagioni e mezzo, dal 2008-2009 al gennaio 2014) che con quella del Siviglia. Con il Valencia è riuscito a vincere una Coppa di Spagna alla prima stagione, mentre con il Siviglia ben due Europa League consecutive. Da segnalare anche una Copa Libertadores nel 2007 con il Boca Juniors prima di approdare in Europa. Ma questo ora è il passato, il futuro si chiama Inter.