Il Milan ha bisogno di vendere Mario Balotelli e d’incassare una determinata cifra per potersi finanziare un calciomercato finora molto soft. La società rossonera, a riguardo, avrebbe anche individuato la cifra richiesta: 20 milioni di euro. Il Milan, che prenderà parte all’International Guinness Champions Cup al via il 24 luglio, vorrebbe mettere in atto una mossa per cedere Balotelli prima che la tournée abbia inizio. Il giocatore, ex attaccante del Manchester City, è attualmente in vacanza a New York e avrebbe già dato il suo assenso al ritorno in Premier League con l’Arsenal.

Pare che Arsene Wenger, manager del club inglese, abbia incontrato l’agente del giocatore, Mino Raiola, già durante la Coppa del Mondo. Anche se, dopo l’acquisto di Alexis Sanchez dal Barcellona, lo stesso Wenger aveva sempre escluso l’acquisto di un altro attaccante. Al Milan la cessione di Balotelli porterebbe anche un vantaggio economico: quando arrivò, SuperMario costò al Milan 20 milioni di euro, pagabili in 5 rate annuali, più altri 3 di bonus mai raggiunti. Finora i rossoneri hanno pagato una sola rata e dunque avrebbero ancora 16 milioni da pagare: motivo per il quale anche 20 milioni di euro potrebbe essere una cifra buona da incassare. Senza dimenticare che Balotelli guadagna 4 milioni netti a stagione: troppo, per la nuova politica rossonera.

LEGGI ANCHE

Balotelli Fanny: l’attaccante del Milan e la fidanzata in vacanza a New York

Calciomercato Juventus: rispunta l’ipotesi Balotelli, Rabiot, Bonaventura, Lukaku, Morata, altri

Mondiali 2014: Balotelli shock “Forse non sono italiano, noi negri siamo migliori”