Mario Balotelli pusher per scherzo a Scampia. L’episodio sarebbe emerso nell’ambito di un inchiesta sul riciclaggio a Napoli per parola di un pentito della camorra, Armando De Rosa, che avrebbe appunto dichiarato nel corso dell’interrogatorio reso ai pm Antonio d’Amato e Enrica Parascandolo che super Mario durante una sua visita al quartiere Scampia si sarebbe messo a spacciare droga per scherzo. Una dichiarazione choc che riportiamo: “Dopo aver assistito ad alcune cessioni di dosi per scherzare chiese anche di poter spacciare lui alcune dosi e così fu lui a consegnarle ad un cliente che passava. Ricordo anche  che chiedemmo a quel tossicodipendente se avesse riconosciuto Balotelli ma lui neanche ci credette“. Il verbale dell’interrogatorio è stato depositato agli atti del processo in corso a Napoli davanti alla settima sezione del tribunale.

Il fatto dovrebbe risalire all’estate del 2010 quando Mario fece visita al noto quartiere di Napoli, a quanto detto da lui, per conoscerne problematiche e degrado.

Secca pare la reazione di Balotelli tramite il suo twitter che riporta l’Ansa ma che sinceramente noi non vediamo (probabilmente cancellato): “Ahahaha adesso spaccio droga! Prima andavo a put..E magari poi lo prenderò anche in… Ma VERGOGNATEVI”. Mario Balotelli affida a un twitter la sua replica alle frasi di un pentito che accusava Supermario di aver spacciato droga per scherzo. “Usate il mio nome non per audience” aggiunge l’attaccante azzurro.

Chissà se appresa la notizia il buon Cesare Prandelli metterà in castigo Super Mario lasciandolo fuori nella partita valida per le qualificazioni ai mondiali del 2014 contro la Repubblica Ceca il prossimo 7 giugno. Ho i miei dubbi… e credo anche non ci sia nemmeno da discuterne. Parliamo delle frasi di un pentito…