Prove tecniche di separazione ad Anfield Road tra Mario Balotelli e il Liverpool. Ancora un’altro episodio della saga Balotelli anche se questa volta non è successo nulla di eclatante che lo riguardi se non una significativa esclusione dalla lista dei 30 giocatori del Liverpool stilata da mister Brendan Rodgers in vista della tournée del club inglese che lo vedrà impegnato in rapida sequenza in Thailandia, Australia e Malaysia. La partenza dei Reds è prevista nella giornata di oggi per Bangkok da dove successivamente raggiungeranno Brisbane, Adelaide e infine Kuala Lumpur dove sono attesi per quattro amichevoli. Il centravanti ex Milan, Manchester City e Inter invece rimarrà ad allenarsi ad Anfield Road insieme a Fabio Borini, obiettivo di mercato della Lazio, José Enrique e altri giocatori.

Ormai è chiaro che Balotelli non fa più parte dei piani tecnici del Liverpool. Le 16 presenze accompagnate da un solo misero gol in Premier League hanno decretato la fine di un rapporto mai veramente iniziato tra giocatore e club. L’unica certezza ora nel destino dell’attaccante azzurro è quella di andare lontano da Liverpool, quanto meno dalla sponda rossa del Merseyside. Come se non fossero sufficienti le sue basse credenziali, a Liverpool è aumentata anche la concorrenza nel reparto offensivo. L’arrivo di Danny Ings dal Burnley, di Roberto Firmino dall’Hoffenheim e la permanenza di Raheem Sterlng costituiscono una minaccia insormontabile per le sorti d’impiego di Balotelli.

Starà al Liverpool adesso o meglio ancora alle ottime capacità di “piazzista” del suo procuratore Mino Raiola trovare una nuova destinazione per Mario. Allo stato attuale delle cose nessun club sembrerebbe seriamente interessato a ingaggiarlo. Fino a qualche settimana fa si intravvedeva qualche pista turca all’orizzonte (Besiktas, Trabzonspor e Antalyaspor) ma nulla di concreto. Molto difficile anche l’ipotesi Sampdoria (il presidente Massimo Ferrero lo aveva indicato come suo sogno proibito) a meno di sostanziose riduzioni d’ingaggio e comunque con la generosa collaborazione del Liverpool.