Mario Balotelli potrebbe presto operarsi. La pubalgia, di cui soffre ormai da tre anni, non guarisce. L’attaccante del Milan è volato nei giorni scorsi a Copenaghen, per una visita dal professor Per Holmich.

Holmich ha valutato la possibilità di un intervento, tenendo presente pro e contro dell’operazione. L’attaccante prenderà una decisione a breve, scelta su cui penderà, inevitabilmente, anche l’opinione de l Liverpool che è il proprietario del cartellino.

Una operazione del genere è, infatti, molto delicata e prevede tempi di recupero molto lunghi. La stagione di Balotelli, in caso di intervento, potrebbe anche essere già finita (con le residue speranze di essere convocato da Conte per i prossimi Europei che svanirebbero definitivamente). L’alternativa è la terapia conservativa.

Nelle prossime ore, lo staff medico del Milan e quello del Liverpool indicheranno la strada che Balotelli dovrà seguire per il recupero.

Quel che per ora è certo è che l’attaccante ex Manchester City salterà la delicata sfida dello Juventus Stadium che attende il Milan alla ripresa del campionato.

Balotelli dovrà, come minimo, restare fuori un altro mese. La sua ultima presenza in campo resta quella di Marassi contro il Genoa, quando i rossoneri cedettero 2-0.

L’avventura in rossonero doveva rappresentare il riscatto da un periodo decisamente negativo vissuto al Liverpool, ma sin qui il ritorno al Milan non ha portato molto bene. Per lui solo quattro presenze di cui due da titolare.

L’attaccante avrà a disposizione il girone di ritorno per ridivventare SuperMario e, chissà, conquistare la fiducia di Conte. Ma dovrà, innazitutto, dribblare il bisturi.