Non saremo così superstiziosi da collegare causalmente l’infortunio di Mario Balotelli (versamento al ginocchio) e il fatto che, poche ore prima, il neoventitreenne avesse espresso il desiderio di ricevere gli auguri personalizzati del Papa, ma anche la sua preferenza per Italia-Argentina rispetto all’udienza con Sua Santità. Fatto sta che SuperMario salterà quasi certamente l’amichevole dell’Olimpico di domani sera.

Nulla di serio, per carità: se fosse un match decisivo per la qualificazione ai Mondiali, Balotelli (foto by InfoPhoto) verrebbe precettato senza troppi complimenti e spedito al centro dell’attacco, a far compagnia a quell’altra anima candida di Osvaldo. Ma la sostanziale inutilità (terrena, sia chiaro) della sfida contro l’Albiceleste e, soprattutto, il fondamentale impegno di un già incerottato Milan contro il PSV Eindhoven nei playoff di Champions League, in programma settimana prossima, fanno propendere per il forfait del centravanti. Anche Leo Messi, che torna a Roma dopo avervi deciso una finale di Champions League nel 2009, resta in forte dubbio. Italia-Argentina perde un po’ di sapore.