Mentre i suoi colleghi ricevono il battesimo a Casa Milan (segui qui il live del raduno), Mario Balotelli si trova in vacanza a Miami in compagnia della fidanzata Fanny e di un pitone invadente. “Torna il 22″, ha giurato Galliani a un tifoso, ma non è detto che per quella data SuperMario sia ancora un giocatore rossonero. Che il Milan stia aspettando l’offerta giusta non è un mistero, decisamente più sorprendente che la suddetta offerta possa arrivare dalla Turchia. Secondo il portale turco Fanatik, il Galatasaray starebbe per partire all’assalto del numero 45, che piace tantissimo al presidente del club di Istanbul e al suo direttore sportivo Tomas Ujfalusi (“Balotelli è fortissimo, qui sarebbe un re“). E un po’ meno al suo nuovo allenatore.

Solo due giorni fa, infatti, Cesare Prandelli ha etichettato Balo come “uno che ha i colpi, ma che ancora non è un campione“, a cui ha consigliato di “uscire dal suo mondo virtuale“. Non proprio una serenata al chiaro di luna per chi ti fa battere il corazon, insomma, soprattutto se fa scopa con quanto detto dall’ex CT azzurra nell’immediato post-partita di Italia-Uruguay (“Balotelli faceva parte del mio progetto tecnico, ma è stato un errore“). Ecco perché il fatto che il Galatasaray stia pensando a Mario come regalo nuziale per il suo nuovo tecnico suona quantomeno bizzarro. Ma, d’altra parte, può anche rappresentare una sottile strategia, la più antica del mondo: chi disprezza compra, a volte a prezzo di favore.