“Quanto sei bella Romaaa…”, canta Venditti. E bella, nonché vincente, lo è la formazione di Spalletti che sbanca Vienna.

PARTENZA IN SALITA, DZEKO E DE ROSSI LA RADDRIZZANO

In totale emergenza, il mister giallorosso torna a 4 in difesa, con De Rossi in coppia con Rüdiger e i brasiliani Bruno Peres e Juan Jesus sugli esterni. Ex nerazzurro che combina, neanche il tempo di organizzarsi, la solita dormita: cross di Venuto, erroraccio in uscita di Alisson (con la complicità di Rüdiger) e rete di Kayode, che appoggia in rete sul palo opposto. La Roma trova il pari due minuti dopo con Dzeko, bravo a chiudere con un elegante tap-in la bella discesa (con assist) di Bruno Peres. In gol ci va poi De Rossi al minuto 18: complice l’errore della retroguardia austriaca, il capitano giallorosso segna a porta vuota. Poi altra chance nitida, quando sull’ennesima bella giocata di Bruno Peres è lo stesso Stryger ad anticipare in extremis El Shaarawy, negandogli l’opportunità di colpire a botta sicura.

SUPREMAZIA SU TUTTI I FRONTI

Stesso copione nella ripresa. El Shaarawy e Paredes lanciano Dzeko e Perotti, che peccano tuttavia di freddezza. Il bosniaco di quest’anno potrà perdonare una volta, ma non due e, pescato dal Faraone con una palla al bacio, supera sullo slancio Hadzikic, per poi ribadire in gol il pallone che aveva sbattuto sul palo. La partita di fatto è segnata e Nainggolan aumenta le distanze, approfittando di una respinta di Filipovic per insaccare di piatto destro da dentro l’area. Dzeko sfiora la tripletta, prima del 4-2 finale di Grünwald.

AUSTRIA VIENNA-ROMA 2-4
(primo tempo 1-2)
MARCATORI: Kayode (A) al 2′, Dzeko (R) al 4′, De Rossi al 18′ p.t.; Dzeko (R) al 20′, Nainggolan (R) al 33′, Grünwald (A) s.t.
AUSTRIA VIENNA (4-2-3-1): Hadzikic; Stryger, Rotpuller, Filipovic, Martschinko; Serbest (dal 39′ s.t. Prokop), Holzhauser; Venuto (dal 41′ s.t. Tajouri-Shradi), Grünwald, Felipe Pires; Kayode (dal 26′ s.t. Friesenbichler) (Pentz, Vukojevic, Stronati, Samon). All. Fink.
ROMA (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, Rüdiger, De Rossi, Juan Jesus; Paredes, Strootman; Perotti (dal 39′ s.t. Iturbe), Nainggolan, El Shaarawy (dal 26′ s.t. Gerson); Dzeko (Szczesny, Salah, Fazio, De Santis, Marchizza). All. Spalletti. ARBITRO Estrada (Spa)
NOTE spettatori 32.751. Ammoniti: Kayode, De Rossi, Rüdiger, Strootman, Grünwald per gioco scorretto, Martschinko per proteste. Angoli: 3-3. Recupero: 1′ p.t., 3′ s.t..