Australian Open amari per Roberta Vinci e Francesca Schiavone. Le italiane sono infatti andate subito fuori dal torneo dopo i match condotti, rispettivamente, contro le americane Coco Vandeweghe e Julia Boserup.

La tennisa di Taranto ha perso in un’ora e 37 minuti e due set: 6-1 7-6. La Vinci ha sofferto la verve fisica dell’avversaria, capace di superare anche un lieve malore.

Malissimo il primo set di Roberta, che reagisce nel secondo portandosi anche sul 3-2 ed un break di vantaggio, subendo però l’immediato controbreak. Il tie-break sorride alla Vandeweghe, numero 43 al mondo.

Ci si aspettava qualcosina di più da Francesca Schiavone. La milanese, alla sedicesima partecipazione agli Australian Open, doveva affrontare la statunitense Julia Boserup, giunta dalle qualificazioni. Sono stati due set senza storia: 6-2, 6-4.

Sorpredente sconfitta per la Halep, numero 4 che ha ceduto per 6-3, 6-1 a Shelby Rogers.

Nel tabellone maschile, niente da fare per Vanni, che perde contro Berdych. L’italiano cede il primo set per 6-1 e si ritira all’inizio del secondo per un problema all’inguine.

Altri risultati: Andy Murray vince contro l’ucraino Illya Marchenko per 7-5, 7-6, 6-2. Kein Nishikori batte in cinque set (5-7, 6-1, 6-4, 6-7, 6-2) il russo Kuzentsov.