Dopo Roberta Vinci, a Melbourne avanza un altro azzurro. Andreas Seppi è al terzo turno degli Australian Open, primo torneo dello Slam della stagione 2016. Il trentunenne tennista altoatesino ha battuto agevolmente al secondo turno lo statunitense Denis Koudla, numero 69 del ranking mondiale, in tre partite: 7-5, 6-4, 6-4 in due ore e sei minuti. “Ho giocato un buon match – ha sottolineato l’azzurro – soprattutto nel primo e nel secondo set ho servito molto bene e comunque non ho concesso break in tutto l’incontro”. Seppi ha raggiunto già due volte gli ottavi agli Australian Open (2013 e 2015). Al debutto ha sconfitto il russo Teymuraz Gabashvili per 3-6, 7-6 (4), 6-4, 7-6 (10).

ORA IL NUMERO UNO

Venerdì è atteso da una sfida durissima: avrà di fronte il numero uno del mondo Novak Djokovic. Il serbo ha sempre battuto l’azzurro negli undici precedenti. Solo una volta Andreas ha sfiorato il successo: era il 2012 e negli ottavi al Roland Garros era in vantaggio due set a zero prima di cedere al quinto. Inoltre lo scorso anno l’altoatesino proprio al terzo turno colse uno dei suoi successi di maggior prestigio battendo sulla Rod Laver Arena lo svizzero Roger Federer. E anche in quel caso in precedenza contro il campione svizzeri aveva perso dieci volte su dieci.

BOLELLI

Domani toccherà a Simone Bolelli, che all’esordio ha sconfitto in quattro tie-break Brian Baker, statunitense che rientrava nel circuito con il ranking protetto dopo tre anni: 7-6(6), 7-6(3), 6-7(2), 7-6(5) il punteggio. Prossimo avversario l’australiano Bernard Tomic, testa di serie numero 16: non ci sono precedenti. Il tennista di Budrio non è mai andato oltre il secondo turno a Melbourne.