Una bella sfida, un grande match, con un giocatrice parsa però nettamente più forte, nonostante i tre set giocati. Camila Giorgi, n.35 WTA, 23 anni, supera Flavia Pennetta (12 al mondo, 32 anni), in tre set, in rimonta, nel derby tutto italiano andato in scena al primo turno degli Australian Open del tabellone femminile.

PARTITA

La brindisina ha vinto bene il primo parziale, 6-4, trovando colpi lunghi, profondi, senza farsi schiacciare dalla potenza e dai ‘vincenti’ della compagna di Fed Cup e sfruttando bene il suo rovescio incrociato; Camila però ha reagito bene, giocato il suo tennis, commesso ancora troppi doppi falli (15), raccolto poco sulla seconda di servizio, ma per il resto è sembrata pressoché perfetta, con qualche novità tattica in più (poche eh, per carità) e i soliti colpi vincenti ‘dentro il campo’. Ha tremato solo un po’ nel finale di terzo set, per chiudere la partita: avanti 5-1, ha subìto un break cedendo due game consecutivi, prima di chiudere al quinto match point. Troppi errori per Flavia nelle ultime battute del match (pure tanta grinta, però). Morale, vittoria abbastanza netta, nonostante il ko nel primo set: 4-6, 6-2, 6-3 per la tennista di Macerata. Sconfitta pesante per la brindisina, che era arrivata fino ai Quarti di Finale a gennaio 2014 in questo torneo. Camila, alla terza partecipazione agli Australian Open (mai oltre il secondo turno), giovedì affronterà la ventenne ceca Tereza Smitkova, numero 68 Wta.

FOGNINI KO

Delude al debutto Fabio Fognini, subito fuori agli Australian Open, primo Slam del 2015 in corso sui campi in cemento di Melbourne Park. Il 27enne ligure, numero 18 Atp e sedicesima testa di serie, ha ceduto al colombiano Alejandro Gonzalez, numero 107 Atp: 4-6, 6-2, 6-3, 6-4 in due ore e 25 minuti. Un match che sembrava a senso unico dopo il primo set vinto dall’azzurro, che difendeva gli ottavi del 2014: l’unico problema per Fabio era gestire il forte vento che disturbava il gioco. Fognini poi ha giocato un pessimo secondo set, in cui ha avuto anche l’occasione di recuperare il break di svantaggio e si è via via disunito cedendo anche il terzo piuttosto nettamente, Nel quarto ha annullato un primo match point sotto 5-3 al proprio turno di battuta, quindi si è arreso al terzo dopo averne annullato un secondo sul 5-4 in favore del colombiano.

OUT SCHIAVONE

Eliminata anche Francesca Schiavone: la 34enne azzurra, numero 77 Wta e alla 58esima presenza consecutiva in uno Slam (la 15esima agli Aus Open, miglior risultato i quarti del 2011 fermata dalla Wozniacki), ha ceduto alla statunitense Coco Vandeweghe, di 11 anni più giovane e numero 37 Wta: 6-2, 6-2 in poco più di un’ora.