C’è stata partita quando sembrava non potesse essercene più, cioè dopo i primi due set. Ma alla fine, ha vinto sempre lui: Novak Djokovic  batte in quattro parziali Roger Federer per 6-1, 6-2, 3-6, 6-3 nella prima semifinale del tabellone maschile e vola all’ultimo atto dell’Australian Open per la sesta volta in carriera.

MATCH

Inizio imbarazzante per lo svizzero, che non serve con incisività, sbaglia molto, da fondo campo non regge il confronto con il serbo e in poco più di un’ora cede due set. Sembra finita e invece no, Re Roger ha comunque orgoglio, alza il livello del servizio e del suo tennis in generale, cerca di più la rete, accorcia gli scambi e alla quarta palla break nel settimo gioco del terzo set strappa il servizio a Djokovic. La partita diventa equilibrata fino al 4-3 del terzo set, quando un game anche un po’ fortunato consegna a Nole il break decisivo, nonostante il punto più bello del torneo vinto in maniera incredibile da Federer e chiuso con un passante di rovescio in corsa. Ma è stato anche il suo ultimo punto della partita… Ancora e sempre Djokovic, che sorpassa Federer anche nei confronti diretti.