Torna a ruggire Serena Williams, che si qualifica per la semifinale dell’Australian Open 2017, il primo torneo del Grande Slam della stagione. L’americana ha letteralmente demolito la sua avversaria, la britannica Johanna Konta, e ora fronteggerà con la croata Mirjana Lucic-Baroni, la vera sorpresa di questo torneo.

Australian Open 2017, Serena Williams non si ferma

Serena Williams, nonostante le 35 primavere alle spalle, ha avuto gioco facile contro Johanna Konta, spazzata via con un perentorio 6-2, 6-3. La sfida che ora la vedrà, nel penultimo atto del torneo, contro la croata Mirjana Lucic-Baroni sarà molto interessante: prima di tutto perché di fronte ci saranno due atlete della stessa età. E poi perché la croata ha eliminato, a sorpresa, in tre set la ceca Karolina Pliskova (6-4, 3-6, 6-4).

Serena, 75 minuti di forza fisica

A Serena Williams sono bastati 75 minuti per liberarsi della Konta. Ora, all’orizzonte, potrebbe esserci una sfida in famiglia in salsa Williams all’Australian Open 2017. Perché la sorella minore vola verso la decima finale consecutiva in uno Slam, la 34esima in carriera. Ma prima ci sarà l’ostacolo Mirjana Lucic-Baroni, alla seconda semifinale in un torneo dello Slam a distanza di 18 anni dalla prima, centrata nel 1999 a Wimbledon. I due precedenti sono entrambi favorevoli all’americana: era il 1998, al primo turno di Sydney e al secondo di Wimbledon.

Uomini, delusione Goffin

Tra gli uomini David Goffin viene surclassato da Grigor Dimitrov e lascia Melbourne nel peggiore dei modi: il bulgaro vince in tre set (6-3, 6-2, 6-4) approfittando della giornata no del belga (46 errori gratuiti e 6 break subiti in 27 giochi). Ora Dimitrov attende il vincente della sfida tra Rafa Nadal e Milos Raonic.