Rafael Nadal ha battuto, al quinto set in semifinale, il bulgaro Grigor Dimitrov e si qualifica per la finale dell’Australian Open 2017, dove affronterà lo svizzero Roger Federer. Il tennista maiorchino, dunque, sarà lo sfidante dell’elvetico domenica alle 9.30 ora italiana. Ma anche lui ha dovuto patire molto prima di avere ragione del suo avversario.

Australian Open, la maratona di Nadal

Nadal ha impiegato quasi cinque ore per superare Dimitrov: 6-3, 5-7, 7-6, 6-7, 6-4 il risultato finale in suo favore. Cosa che lo proietta all’atto conclusivo della manifestazione, con la concreta possibilità di vincere il 15esimo titolo in uno Slam della sua carriera. L’ultimo fu il Roland Garros 2014 vinto contro Djokovic. Gli scontri diretti tra Nadal e Federer sorridono al maiorchino, in vantaggio 23-11. Il 30enne spagnolo, testa di serie numero 9, ha centrato la quarta finale sul cemento di Melbourne: l’unico successo in Australia risale però al 2009, proprio su Roger Federer in finale.

Nadal, carriera da vincente

La sua 21esima finale in uno Slam, eguagliando Djokovic, sono così suddivise: 4 in Australia, 9 a Parigi, 5 a Wimbledon e 3 agli Us Open. Sarà inoltre il nono confronto diretto in una finale di uno Slam tra lo spagnolo e lo svizzero: lo spagnolo conduce 6-2.