Oggi alle ore 18.00 italiane, all’Estadio Beira Rio di Porto Alegre, Australia (62esima nel ranking Fifa) e Olanda (quindicesima nel ranking Fifa) si sfidano dando avvio alla seconda giornata del Gruppo B. Questo è il girone infernale che comprende anche Spagna e Cile. Le Furie Rosse affronteranno i sudamericani poco dopo il triplice fischio della gara tra gli Oranje e i Socceros.

Esistono tre precedenti tra Australia e Olanda e, incredibilmente, il bilancio parla a favore dei Socceros. In due casi la sfida è terminata con un pareggio, mentre in un’amichevole del 2008 gli australiani hanno avuto la meglio. Quella sfida, disputata ad Eindhoven (Olanda), terminò 2-1 per gli ospiti. Al momentaneo vantaggio firmato da Huntelaar risposero Kewell e Kennedy.

Nella prima gara di questo Gruppo l’Australia è stata sconfitta dal Cile. La Roja si è imposta 3-1 con le reti di Sanchez, Valdivia e Beausejour. Il gol dei Socceros è stato firmato da Cahill. L’Australia proverà quindi a raggiungere la prima vittoria in questo Mondiale. Il sorteggio non ha certamente sorriso agli australiani che sono stati inseriti nel ‘girone della morte’ con Olanda, Spagna e Cile. La nazionale di Van Gall, invece, ha trionfato oltre ogni limite nella prima giornata del girone contro le Furie Rosse. Gli Oranje hanno vinto ben 5-1 (doppiette di Van Persie e Robben, gol di De Vrji per l’Olanda, rete di Xabi Alonso su rigore per la Spagna).  L’obiettivo è quello di sconfiggere pure l’Australia ipotecando il primo posto nel girone.

Postecoglu dovrebbe schierare l’Australia con il 4-4-2. I Socceros dovranno rinunciare all’indisponibile Franjic. Nell’undici titolare potrebbe trovare spazio l’ex rappresentante del nostro calcio Mark Bresciano. In campo dal primo minuto pure capitan Jedinak e l’autore dell’unico gol realizzato fino ad ora dagli australiani in questa avventura brasiliana: Cahill. Su quest’ultimo si fa molto affidamento  e dovrebbe fare coppia in attacco con Oar. Postecoglu potrebbe anche affidarsi al 4-5-1. Van Gaal dovrebbe schierare il 3-5-2. Nell’undici titolare potrebbe trovare spazio il milanista De Jong. Come contro la Spagna, Snijder potrebbe essere confermato nel trio di centrocampo, mentre Van Persie e Robben saranno gli attaccanti. Dirigerà la gara l’algerino D. Haimoudi.

Australia (4-4-2): Ryan, Macgowuan, Wilkinson, Spiranovic, Davidson, Leckie, Milligan, Jedinak, Bresciano, Oar, Cahill. All. Postecoglu.

Olanda (3-5-2): Cillesen, Vlaar, De Vrji, Martins Indi, Janmaat, De Guzman, Sneijder, De Jong, Blind, Van Persie, Robben. All. Van Gaal.

LEGGI ANCHE:

Le pagelle di Spagna-Olanda

Ibrahimovic in carcere: meglio Alcatraz che i Mondiali in Brasile

[polldaddy poll="8113584"]