Ci voleva un Federer stellare per infliggere la sesta sconfitta stagionale (a fronte di 79 successi) a Novak Djokovic, il tutto nel secondo match dei round robin delle Atp World Tour Finals in corso sul veloce indoor della “O2 Arena” di Londra.

FORMA SMAGLIANTE

King Roger, particolarmente ispirato, ha dominato contro il numero uno: 7-5, 6-2 lo score in favore del 34enne svizzero, recordman di successi al Masters con 6 trofei, che ora è in vantaggio 22-21 nei confronti diretti con il 28enne serbo. Nole era imbattuto da 23 incontri: l’ultima sconfitta risaliva allo scorso agosto in finale a Cincinnati sempre contro Federer. Equilibrato il primo set, deciso dal break dello svizzero sul 6-5. Il tennista di Basilea ha poi preso il largo nel secondo parziale con Djokovic che ha collezionato alla fine appena 12 vincenti e ben 22 errori gratuiti. Grazie a questo successo Federer si qualifica alle semifinali, mentre il serbo giovedì si giocherà la qualificazione nella sfida contro Tomas Berdych.

GIAPPONE AL RISCATTO

Sempre nello “Stan Smith Group” reazione d’orgoglio di Kei Nishikori. Il giapponese, che domenica aveva rimediato solo due giochi con Djokovic palesando una condizione fisica a dir poco approssimativa, ha battuto per 7-5, 3-6, 6-3, in due ore e 24 minuti di gioco, il ceco Tomas Berdych, conservando ancora qualche chance di raggiungere le semifinali, e di eguagliare così il risultato dello scorso anno. Nishikori è stato sul punto di vincere in due set quando, dal 5-4 Berdych della prima frazione, ha infilato cinque giochi consecutivi. A questo punto però è stato Berdych a scuotersi rifilando un parziale di sei giochi ad uno al 25enne di Shimane pareggiando il conto dei set. Terza frazione equilibrata fino all’ottavo gioco quando Nishikori, che nel game precedente aveva salvato una palla-break, ha strappato la battuta al ceco e poco dopo ha chiuso la sfida tenendo il servizio a zero e siglando il successo con un ace. Per Nishikori è stata la quarta vittoria in cinque confronti contro Berdych.