Diego Pablo Simeone e l’Atletico Madrid hanno raggiunto un accordo per estendere il contratto con l’allenatore argentino per altre cinque stagioni, fino al 30 giugno 2020. L’annuncio è stato dato durante una cerimonia che si è svolta nella sala VIP dello stadio Vicente Calderon e che ha visto anche la partecipazione di Enrique Cerezo, presidente del club, Miguel Ángel Gil Marín, amministratore delegato, Jose Luis Perez Caminero, direttore sportivo, e lo stesso Diego Pablo Simeone.

Simeone ha iniziato la sua carriera come allenatore nel dicembre 2011. Da allora ad oggi la squadra sotto la sua direzione in panchina si è consolidata nel gotha ​​del calcio europeo e ha vinto cinque titoli. Il rinnovo del suo contratto fino al 2020 è l’impegno del club a continuare costantemente i percorsi avviati stagioni fa.

Simeone nessuno incarna i valori del club. Passione, impegno, nobiltà, lavoro, solidarietà, coraggio, cuore… ha mostrato negli anni anima e corpo nella difesa dei colori dell’Atletico” ha detto Enrique Cerezo nel discorso che ha aperto l’evento al Calderon.

Simeone ha detto che il suo obiettivo principale era quello di costruire “una squadra forte, fastidiosa, competitiva per poter giocare e vincere la Copa del Rey, la Liga e la Champions League. Non importa contro chi giochiamo, ma solo la maglia che indossi”.