Ci siamo: domani a Madrid la Juventus affronterà l’Atletico nella seconda gara del girone A di Champions League. Una sfida da cardiopalma. I bianconeri arrivano a questo match forti del successo ottenuto nel primo turno allo Stadium contro il Malmoe, mentre i Colchoneros giungono dalla sconfitta patita ad Atene con l’Olympiacos. Gli spagnoli affronteranno, quindi, questa gara con il ‘coltello tra i denti’ per cercare di guadagnare punti importanti.  Il tecnico Simeone dichiara ‘è una finale come tutte le altre partite che giochiamo, però‘. Ultimamente la squadra del Cholo ha evidenziato qualche piccolo problemino, ma la batosta (4-0) rifilata ai detentori dell’Europa League, il Siviglia, nell’ultimo turno della Liga è un chiaro messaggio: l’Atletico è fortissimo. Una vittoria fatta di corsa, spirito di sacrifico, agonismo, intensità e ottimo stato fisico. L’identikit perfetto della truppa di Simeone. I vicecampioni d’Europa, campioni di Spagna e trionfatori dell’ultima Supercoppa di Spagna sono una compagine di elevatissimo livello e al Calderon non perdono da ben 23 gare. Fantastici.

Alex Del Piero conosce tutto questo e si sbilancia a Marca ‘La squadra favorita domani sera? L’Atletico Madrid, lo dicono i numeri dell’ultima stagione’. Prosegue ‘è vero che Conte ha dato tantissimo alla squadra, ma a volte i cambiamenti consentono di trovare nuove energie. La Juventus resta una squadra forte e competitiva. Ora la Juve deve dimostrare che la sua competitività è cresciuta anche a livello europeo’

I bianconeri, che recuperano Caceres, ma non Pirlo, si presentano nella più che probabile bolgia ispanica forti di 6 successi nelle prime 6 gare tra campionato e Champions League senza mai avere subito una rete. Con un risultato positivo potrebbero fare un buon balzo in avanti in ottica qualificazione. Allegri nè convinto e dichiara in conferenza stampa ‘un risultato positivo sarebbe un passo importante verso la qualificazione nel gruppo‘ . Morata non ha dubbi e dichiara a Onda Cero: Sarà una partita molto difficile. Sappiamo che loro sono una delle squadre più forti d’Europa in questo ultimo anno, sarà una partita bellissima. Noi giocheremo per vincere.’ Lo spagnolo parla anche del suo rapporto con la Vecchia Signora affermando di aver desiderato a lungo di vestire questi colori e di trovarsi bene a Torino.

La sfida di domani sera potrebbe essere un’occasione per parlare anche di calciomercato. La situazione è questa: Tuttosport sottolinea che il direttore sportivo dei Colchoneros, Andrea Berta, è stato avvistato a Marassi dove avrebbe seguito il derby tra Genoa e Sampdoria vinto 1-0 dai blucerchiati grazie a un gol di Gabbiadini. L’osservato speciale sarebbe proprio Manolo che è in comproprietà tra il club di Ferrero e i bianconeri. Alla Juve, invece, potrebbe interessare Mario Suarez (classe 1987, centrocampista centrale) che veste la maglia dell’Atletico. Il ragazzo fatica a trovare spazio e gli spagnoli lo valuterebbero 10-12 milioni. Vedremo.

Alcune curiosità. I Campioni d’Italia sfideranno l’ex juventino Tiago. Nel calcio italiano il portoghese non ha riscosso grande successo. Diversa, invece, la sua avventura a Madrid dove è uno dei cardini del centrocampo. Buffon si troverà di fronte colui che l’ha bucato per l’ultima volta. Nelle fila dell’Atletico, infatti, milita il difensore Godin. L’uruguayano ha realizzato il gol che ha estromesso l’Italia dall’ultimo Mondiale in Brasile e lo ricorda anche nella classica conferenza stampa pre gara dichiarando ‘è vero che Buffon non subisce gol dai Mondiali, ma quella rete l’ho fatta proprio io. Sarà lui a doversi preoccupare…no?‘. Ma da li Gigi ha chiuso la saracinesca e afferma ‘mi fa piacere ricordare il gol di Godin come ultimo subito: nel frattempo mi sono fatto valere in campo’. Il tecnico bianconero Allegri, invece, avrebbe dovuto affrontare l’Atletico negli ottavi di finale della scorsa edizione di Champions League. Il toscano, infatti, sedeva sulla panchina del Milan che è stato eliminato proprio dagli spagnoli. L’esonero subito nello scorso mese di gennaio gli impedì di partecipare alla doppia sfida con i Colchoneros. Max dichiara ‘la vita è strana. Questa partita dovevo giocarla con il Milan. Se ci penso sorrido‘.

C’è grandissima attesa per questo big match e il presidente dell’Atletico, Cerezo, dichiara a Tuttosport ‘Atletico Madrid-Juve come livello vale una semifinale di Champions’. Se lo dice lui…

LEGGI ANCHE:

Atalanta-Juventus serie A: bambino va allo stadio con la maglia di Tevez, così non può entrare

Calendario Juventus: Atletico Madrid e Roma, rientro Pirlo, Buffon da record, Chiellini “Juve a vita”

Marika Fruscio tifosa del Napoli: l’intervista esclusiva a Leonardo.it