Le radici dell’atletica leggera affondano in migliaia e migliaia di anni fa. Notizie di corse sono risalenti già al quindicesimo secolo avanti cristo, in terre occupate attualmente da Grecia, Egitto, Irlanda e centro-nord Italia.

Atletica leggera: la storia

Ma le notizie, in tal senso, sono parecchie framnmentarie, così come non molto si sa dei cosiddetti Giochi di Lugnas, che sarebbero diventati i Giochi di Tailteann, fatti risalire intorno al 632 a.c.

Ma è senz’altro alla Grecia che bisogna guardare per trovare i primi riferimenti ufficiali ad uno sport assimilabile all’atletica leggera. La Grecia è infatti la terra delle Olimpiadi: c’è chi dice che queste abbiano avuto la prima edizione nel 1222 a.c., chi nell’anno 1000 a.c.,, chi nell’ 884 a.c..

Un po’ tutti d’accordo, invece, su chi sia stato il primo grande atleta. Un cuoco, Corebo di Elea, dominatore incontrastato sulla distanza dei 192 metri, ovvero la lunghezza delle piste dell’epoca, definite Stadion.

Negli anni successivi, furono inserite altre discipline: il diaulos, in cui gli atleti dovevano percorrere due volte la distanza dello stadion ed il dolichos, in cui lo stadion veniva percorso da 7 a 24 volte: praticamente le attuali gare di mezzo fondo.

Nel 708 a.c., gli organizzatori ideano il pentathlon: corsa, lotta, salto in lungo, lancio del disco e del giavellotto. Praticamente la competizione più temuta dell’epoca.

Il discobolo Mirone era tra i più bravi, tanto da finire citato anche nell’Iliade di Omero.

I natali dell’atletica leggera moderna possono essere fatti risalire al 1817, quando a Necton, in Inghilterra, venne fondato il primo club. Undici anni più tardi, l’inglese Thomas Arnold, riesumò alcuni sport dell’antichità, dandogli le regole.

Altra data importante è il 1860, anno di anscita del primo club atletico statunitense, a San Francisco.

Ma l’anno di grazia per l’atletica leggera è il 1896, quando il barone francese De Coubertin organizzò le prime Olimpiadi moderne, ad Atene. Da allora un evoluzione che ha fatto dell’atletica unod egli sport più praticati al mondo.