Turno infrasettimanale per la nona giornata di Serie A. Il Napoli è impegnato a Bergamo contro l’Atalanta.

Solo sette punti per i padroni di casa. Tre gol segnati dalla squadra orobica in otto giornate, poi la sconfitta con l’Udinese di domenica scorsa che ricaccia la compagine in una posizione critica.

Diverso il percorso dei partenopei che, dopo un periodo altalenante ed un filotto di vittorie consecutive, sono incappati nel beffardo pareggio di Milano con l’Inter e nella sconfitta in Europa con lo Young Boys lasciando presupporre il ritorno della crisi. Poi la vittoria al San Paolo ai danni del Verona e lo sblocco di Marek Hamsik e Gonzalo Higuain che lasciano ben sperare e di certo possono ridare morale.

Napoli a 14 punti in classifica, lontano ancora cinque lunghezze dalla Roma e otto dalla Juventus. Entrambe le squadre non possono accontentarsi del pareggio. I precedenti tra le due compagini vedono 48 sfide tra  campionato e Coppa Italia sul terreno bergamasco. Venti vittorie dei padroni di casa, venti pareggi e solo otto vittorie per i campani. Sono 68 i gol dell’Atalanta, 46 dei partenopei. L’ultima vittoria orobica è datata 2 febbraio 2014 per il risultato di 3-0. L’ultimo pareggio risale al novembre 2011 per il risultato di 1-1.  L’ultimo trionfo degli azzurri, invece, è retrodatato gennaio 2010 per 0-2.

La gara in programma nella giornata odierna si disputerà alle 20,45 e sarà diretta da Antonio Damato di Barletta, che vanta 21 precedenti con il Napoli terminati con nove vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte. La partita sarà visibile in tv su Sky Calcio 5 HD, Premium Calcio 1 e Calcio 2 HD.

ATALANTA – Colantuono cerca il gol, per cui dovrebbe schierare un 4-3-3 con Raimondi, Benalouane, Biava e Dramé in linea difensiva. A centrocampo i due registi Cigarini e Baselli accanto a Carmona. In attacco dovrebbe comporsi un tridente con D’Alessandro, Moralez e Denis.

NAPOLI – Solito 4-2-3-1 per Rafa Benitez, ma con qualche indecisione. Riconferma della formazione vista con il Verona o turnover in attesa dell’impegno con la Roma? Le due opzioni rendono il tecnico pensieroso, i nodi verranno sciolti senz’altro a qualche ora dall’inizio del match. Intanto la maggior parte delle modifiche potrebbe vedersi nel reparto arretrato, con la coppia centrale Albiol-Koulibaly ed Henrique e Britos sugli esterni. A centrocampo dovrebbe essere Inler ad affiancare David Lopez, mentre in attacco spazio a Mertens (foto by Infophoto), favorito su Insigne, accanto ad Hamsik e Callejon in supporto al ‘Pipita’ Higuain.

Atalanta (4-3-3): Sportiello, Raimondi, Benalouane, Biava, Dramé, Cigarini, Baselli, Carmona, D’Alessandro, Denis, Moralez. All. Colantuono

Napoli (4-2-3-1): Rafael, Henrique, Koulibaly, Albiol, Britos, Lopez, Inler, Callejon, Hamsik, Mertens, Higuain. All. Benitez