La notizia della scomparsa di Cesare Maldini, padre della patria, capitano del primo Milan re d’Europa ed eponimo della dinastia che ebbe suo figlio Paolo come più illustre rappresentante, ha inevitabilmente drenato le attenzioni del club rossonero dal match di Bergamo di questo pomeriggio. Troppo da ricordare e da dire del grande Cesarone, che di questo club fu giocatore, capitano, allenatore e osservatore, per concentrarsi su una partita il cui obiettivo principale è quello di tenere a distanza il Sassuolo dal sesto posto attualmente occupato da Montolivo e compagni. Ma la squadra di Mihajlovic farà meglio a provarci.

Le probabili formazioni di Atalanta-Milan

Una vittoria per ricordare nel migliore dei modi la bandiera ammainata, una vittoria per dare un senso a questa stagione al di là del piazzamento finale. Se Berlusconi dice chiaramente che solo la Coppa Italia potrà salvare Sinisa Mihajlovic, il tecnico serbo e la squadra (e un buon numero di tifosi) continuano a sperare che venga valutato il lavoro di un anno nel suo complesso, e non solo per l’esito dell’ultima partita. Naturalmente bisognerà alzare il ritmo rispetto alle ultime uscite, e ritrovare un successo che in campionato manca dal 27 febbraio, altrimenti l’andamento lento non farà che irrobustire l’ardita tentazione del presidente di far piazza pulita e di puntare su un Milan autarchico, col povero Christian Brocchi alla guida.

Contro l’Atalanta, peraltro, il Diavolo sarà già italianizzato al massimo, con soli tre stranieri nell’undici iniziale. La novità principale si vedrà a centrocampo: a causa della cronica mancanza di esterni, gli acciacchi di Honda si tradurranno nell’inserimento come ala destra di Mattia De Sciglio, preferito al rinforzo” di gennaio Boateng. Out Kucka, il resto della mediana sarà composto da Bertolacci e dai due ex atalantini Montolivo e Bonaventura. Anche Alex è rimasto ai box, al suo posto Zapata, mentre in attacco sarà confermata la coppia Bacca-Adriano.

ATALANTA (4-2-3-1): Sportiello; Masiello, Paletta, Stendardo, Dramé; Cigarini, De Roon; Kurtic, Diamanti, Gomez; Pinilla. All. Reja

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli; De Sciglio, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano. All. Mihajlovic