L’Atalanta esonera Stefano Colantuono. A farlo sapere è la società bergamasca attraverso un breve comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale, dove specifica che al posto del tecnico romano arriverà Edy Reja: “Atalanta B.C. comunica di aver esonerato l’allenatore Stefano Colantuono che sarà sostituito dal signor Edy Reja. La Società esprime la propria profonda stima e gratitudine nei confronti del signor Colantuono in virtù della qualificata opera svolta negli ultimi cinque anni”.

Una vera doccia fredda per l’ambiente bergamasco: Colantuono ha diretto il club negli ultimi cinque anni, ottenendo sempre buoni risultati e – ad eccezione di questa stagione – in seria A è sempre riuscito a tenere ben lontano il fantasma della retrocessione; anche negli anni delle penalizzazioni dovute ai coinvolgimenti di alcuni giocatori nella vicenda calcioscommesse.

Quest’anno, però, la storia d’amore fra l’Atalanta e Colantuono ha cominciato a scricchiolare. La “Dea” galleggia pericolosamente in zona retrocessione – quartultima a tre punti dal Cagliari -, avendo raccolto solo 5 vittorie e 8 pareggi in 25 giornate. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è probabilmente la sconfitta interna contro la Sampdoria, dopo aver perso consecutivamente contro Fiorentina, Inter e Juventus.

Ora sulla panchina del club bergamasco si siederà Edy Reja, conosciuto ai più per la sua esperienza a Napoli, dal 2005 al 2009, come primo allenatore dell’era Aurelio del Laurentiis. In questi anni il tecnico goriziano ha portato la compagine partenopea dalla serie C alla Coppa Uefa. Successivamente Reja si è trasferito all’estero, in Croazia, dove per un anno ha guidato l’Hadjuk Spalato. L’ultima esperienza di Reja è stata sulla panchina della Lazio, avventura conclusasi nel giugno 2014.