La stagione ufficiale parte da qui, dalla piscina di Riccione, per gli Assoluti primaverili Unipol 2014 che come sempre rappresentano la prima tappa di qualificazione per l’evento clou, gli Europei di Berlino, 18-24 agosto. E c’è davvero tanta carne al fuoco.

Per cominciare, i numeri: seicentosettantuno atleti in rappresentanza di 148 società, 337 maschi e 334 femmine, per 1634 presenze gara e 155 staffette. In palio anche il pass per i Campionati Europei juniores (1996-1997 maschie e 1998-1999 femmine), in programma a Dordrecht, in Olanda, dal 9 al 13 luglio.

I motivi d’interesse sono tanti, in primisil ritorno odierno di Federica Pellegrini sui 400sl, croce e delizia, 400sl che non nuota dall’ultimo Sette Colli in vasca da 50m. La campionessa veneta da gennaio è tornata a lavorare a pieno ritmo, dopo i trionfi agli Europei jr, e sarà veramente curioso vedere che tempi riuscirà a nuotare su questa gara e poi su quelle che ormai sono le “sue” prove sicure, 200sl, ovviamente, ma anche 200 dorso, che non verranno più abbandonati. In questo secondo caso, potrebbe cadere anche il record italiano di Alessia Filippi

Si aspettano i progressi di Alice Mizzau sui 200sl e di Lisa Fissneider su tutte le distanze della rana, così come un ritorno ad altissimi livello di Luca Dotto sui 100sl, dopo aver puntato quasi esclusivamente sui 50sl nel 2013. Gregorio Paltrinieri ha già fatto valere in che forma si trova sui 5000 (!) ed è sempre più una garanzia sui 1500sl, mentre sono attesi ai primi crono importanti i giovani medagliati agli Europei jr 2013.

Saranno selezionati per gli Europei di Germania fino al limite di quattro atleti per gara: i campioni italiani primaverili; gli atleti che siano autori nelle finali A di prestazioni uguali o migliori dei tempi limite, fino a un massimo di tre nelle gare olimpiche e di due in quelle non olimpiche; le staffette che conseguano i tempi limite considerando la somma dei tempi al via realizzati dai singoli componenti nelle finali A; nelle gare con posti ancora liberi i nuotatori appartenenti al progetto “Destinazione Rio” che abbiano realizzato prestazioni di rilevante valore tecnico durante la stagione.

Una eventuale integrazione della squadra, per prestazioni di particolare rilievo tecnico, sarà poi valutata dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico Cesare Butini, tenendo conto delle graduatorie internazionali, dei tempi conseguiti durante il 51° Trofeo Sette Colli (13-15 giugno 2014) e di eventuali prestazioni di eccezionale valore tecnico realizzate durante i campionati europei juniores. I tempi ottenuti potrebbero valere anche il pass per le Olimpiadi giovanili, in programma a Nanchino, in Cina, dal 16 al 24 agosto (1996-1999 mashi e femmine).

I tempi limite da battere sono aperti fino all’8 giugno 2014.

Gare da martedì a sabato con sessioni al via alle 10.00 e alle 17.00 in diretta su Rai Sport 2 tutti giorni eccetto sabato, quando è prevista la differita alle 23.10.

I MIGLIORI RISULTATI DELLE BATTERIE DEL 1° GIORNO:

100 dorso M
1. Christopher Ciccarese (CC Aniene) 54″36
2. Niccolò Bonacchi (CS Esercito/N Pistoiesi) 54″37
3. Simone Sabbioni (Swim Pro SS9) 55″03

100 dorso F
1. Carlotta Zofkova (GS Forestale/Imolanuoto) 1’01″01
2. Arianna Barbieri (GN Fiamme Gialle/Azzurra 91) 1’01″50
3. Elena Gemo (GS Forestale/CC Aniene) 1’02″30

50 rana M
1. Mattia Pesce (GS Fiamme Oro/Forum) 27″71
2. Andrea Toniato (GN Fiamme Gialle/Team Veneto) 27″92
3. Francesco Di Lecce (RN Torino) 27″94

400 stile libero F
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 4’08″39
2. Martina De Memme (CS Esercito/N Livorno) 4’11″26
3. Diletta Carli (GS Fiamme Oro/Tirrenica) 4’11″37

800 stile libero M (2^ serie)
1. Nicola Bolzonello (CS Carabinieri/Veneto B. Montebelluna) 8’09″15
2. Federico Brumana (CN Torino) 8’09″89
3. Andrea Manzi (CC Napoli) 8’10″57

200 farfalla F
1. Stefania Pirozzi (GS Fiamme Oro/CC Napoli) 2’11″19
2. Alessia Polieri (GN Fiamme Gialle/Imolanuoto) 2’13″16
3. Claudia Tarzia (Genova N) 2’13″86

100 stile libero M
1. Luca Dotto (GS Forestale/Larus) 48″96
2. Fabrizio Leonardi (GS Fiamme Oro/Azzurra 91) 49″38
3. Marco Belotti (CC Aniene) 49″61