Manuel Neuer si è arrabbiato parecchio dopo che i suoi difensori, sbagliando nel saltare di testa, hanno lasciato segnare Podolski, l’attaccante dell’Arsenal, peraltro suo compagno in Nazionale.

Per il portiere del Bayern è la prima rete subita nel 2013: i bavaresi avevano infatti mantenuto la porta inviolata per tutte e cinque le prime gare del girone di ritorno in Bundesliga, iniziato con l’anno solare. Ultima rete concessa in campionato, il 14 dicembre, nell’1-1 con il Borussia Moenchengladbach.

L’innesto del brasiliano Dante ha dato una straordinaria solidità difensiva alla squadra di Heynckes, che sta facendo una stagione ad altissimo profilo. Se si tolgono gli effimeri primati dei montenegrini del Grbalj e degli albanesi dello Skenderbeu – campionati di livello basso – il Bayern, con appena 7 reti al passivo, è di gran lunga la miglior difesa d’Europa. Addirittura una sola rete subita in trasferta per i biancorossi!

Un po’ più alto il numero di reti incassate in Champions: 8 in 7 partite, di cui 3 in una sola, in casa del Bate Borisov. Guardiola avrà comunque una buona base per partire.

Non male neppure Porto (che con il Benfica è l’ultima imbattuta) e Shakthar, altre due superstiti di Champions, ma quello del Bayern è un ruolino di marcia impressionante.

Foto: Infophoto.

Le migliori difese d’Europa.

6 Grbalj Radanovici Montenegro – (17 gare)

6 Skenderbeu – Albania (15 gare)

7 Bayern – Germania

7 Ludogorets – Bulgaria

7 Cska Sofia – Bulgaria

7 Vojvodina – Serbia

9 Porto – Portogallo

9 Shakthar Donetsk – Ucraina

9 Sant Julia – Andorra

9 Zeljeznicar – Bosnia

9 Sarajevo – Bosnia

9 Slavija Sarajevo – Bosnia

9 Vardar Skopje – Macedonia

9 Fc Sheriff – Moldavia